Vino Vecchio e Donne Giovani: di certo non il contrario!

Vino vecchio e Donne giovani

è un altro detto di saggezza popolare che paragona vino e donne.

Seppur abbastanza popolare in certe zone d’Italia, è stato il ninja indiscusso delle Trombe di Falloppio, il samurai degli ovidotti, il Maiorca dei cunnilingus in apnea, a rivelarmi per primo questa illuminante verità, di cui lo ringrazio per la sua immensa conoscenza dell’oggetto più misterioso dell’Universo, pur essendo fatto di nulla…

A pensarci bene è la cosa più logica del mondo:

il vino ha bisogno di tempo per affinare le sue qualità, perdere i difetti della giovinezza, diventare con il tempo quello che davvero è destinato ad essere, oppure diventare un “troiaio ammarsalato” imbevibile che qualche stupido si ostina a bere pensando che deve essere in quel modo il vino vecchio.

Il vino potremo paragonarlo all’uomo, al Seduttore:

quello buono davvero più passa il tempo e più migliora.

Il vino che non regge l’invecchiamento e diventa un “troiaio imbevibile ammarsalato” potremo paragonarlo a tutto il resto della popolazione maschile.

omicchi che a 30 hanno già perso lo spirito di scoprire imparare cose nuove, salvo qualche viaggetto in economic class nei posti di villeggiatura criticando sempre usi e costumi locali che non comprendono e non vogliono nemmeno provare a capire, tanto loro sono superiori.

Non importa se hanno una donna accanto oppure no, che gli anni siano 30, 40 o anche 50, come dice il mio buon amico David(che mi sono scordato di chiamare stasera), dicevo come dice lui:

glielhandatasù!

In bolognese è più bella, ma il significato non cambia, si sono tirati fuori, non vogliono più competere per la passera, si mangia(molto), si beve(di più9 ed ecco passata un’altra settimana.

Mi sono rotto le balle già solo a scriverla una vita così…

 

Torniamo all’Uomo che le palle le ha…

Logico e io dico pure comprensibile che non tutte se lo possono permettere un Uomo con le palle che si è affinato, migliorato con lo scorrere del tempo.

Non tutte sono in grado di riconoscere e capire la sua bontà estrema:

le migliori donne non hanno di questi problemi, come un sommelier che riconosce il vino dall’odore, loro capiscono lontano un miglio che hanno davanti qualcosa di raro, di pregiato, un qualcosa da non lasciarsi sfuggire.

 

Donne Giovani, la più grande meraviglia della natura

L’allegria il buonumore delle ragazze non acora inacidite dal tempo è la più bella cosa da vedere al mondo per un uomo:

certo che puoi scoparti la centenaria, se lei è d’accordo ma certe posizioni si fanno meglio con una spogliarellista ventenne!

Scusa un attimo:

devo cancellare questa bruttissima immgaine di cui ho appena scritto, vorrei  cancellarla, ma dovrei rileggerla per farlo, quindi sono costretto a fartela leggere anche a te.

Perché le donne giovani sono sempre state le preferite?

Sai le ragazze le donne sono oggetti fragili, delicati, quindi si potrebbero rompere.

No, non sono delicate un bel cazzus, infatti campano quasi 5 anni in più dell’uomo di media, quello che è delicato e sfuggente, temporanea è la bellezza!

 

La vita prima della rivoluzione industriale o meglio fino al secondo dopguerra non era delle più rilassanti:

Il mondo è un luogo duro per uomini ed un po’ meno per le donne

Per millenni ogni singolo problema avuto lasciava cicatrici indelebili:

un dente rotto, un taglio sulla guancia, un morbillo o una varicella segni permanenti, senza arrivare a a malattie che stendevano per sempre tanto gli uomini che le donne.

Le ragazze che ora considereremo le più fighe a forte rischio gravidanza, troppo magre, troppo poco robuste per sopportare condizioni di vita molto più dure delle attuali.

Quindi salvo matrimoni combinati per questioni ereditarie ed alleanze varie, i ricchi e potenti si scopavano le adolescenti che come sa bene l’alta moda sono quelle più fighe in assoluto.

 

Il Post continua domani o Giovedì max sempre intorno la mezzanotte, parleremo di:

La rivincita delle Milf

Si consola della sua milfite cronica bevendo botti di vino rosso

ovvero come mi scopo il ragazzino che tanto io posso fare cosa cavolo mi pare, l’uomo no!

Lascia un commento