Uomo Timido e le donne, ma non solo…

Timido con tutti o solo con le donne… e poi matrimoni vari…

Mi vedo costretto a ritornare sull’argomento, dato che sembra essere particolarmente caro a voi che mi leggete, qualcuno anche con tono leggermente offeso dal mio dire che la seduzione timida praticamente non esiste; mi spiego meglio:
certo che il timido può essere sedotto, ma difficilmente seduce; ne abbiamo parlato QUI ma non solo.
Non va confuso l’essere timidi con l’essere gentili, riservati od introversi, sono attributi differenti ed alcuni facilitano la seduzione di certe categorie di donne, anche di quelle che piacciono a noi, le migliori.
L’essere timidi è cosa diversa e se la Seduzione accade è perché le donne sono tante quindi può essere che qualcuna è attratta da tale tipologia scambiandolo erroneamente per misterioso o quant’altro e quindi fa praticamente tutto lei.

Purtroppo tale categoria di uomini non molto pratici con l’universo femminile date le loro scarse abilità sociali, possono e sovente lo sono, presi di mira da donne senza scrupoli e con secondi e terzi fini ben chiari che se li rigirano come un calzino, spesso facendogli spendere in poco tempo quello che avevano accumulato nel lungo periodo precedente.
Conosciamo tutti purtroppo esempi di questi casi, i quali hanno spesso conseguenze disastrose per lui; a malincuore bisogna ammettere che i matrimoni combinati che venivano organizzati nel passato dalle famiglie per tali soggetti erano assai più sani di quelli odierni per amore(ho voluto fare la battuta…).
Normalmente gli veniva data in sposa o qualche vedova oppure qualche ragazza bruttina o non tutta ok, ma difficilmente il matrimonio aveva conseguenze disastrose per lui e per le sue finanze, anzi sovente visto che finalmente riusciva a farsi due sane scopate migliorava anche notevolmente come persona diventando meno timido e più sociale.

Oggi che almeno da noi tale pratica è (quasi)sparita è facile per loro essere bersaglio di donne disoneste o in cerca di facili vantaggi a volte anche con organizzazioni dedite a questo dietro, l’unica possibilità è trovare un’altra donna timida poco meno di lui ed onesta che lo scelga come partner, ma le probabilità sono basse ed il percorso ricco di ostacoli che lui stesso tenderà a mettere.

Prima che qualcuno fraintenda pensando a chissà quali donne straniere cattive che si comportano così, preciso che queste pratiche sono diffuse ovunque, tra le italiane come tra le russe o l’americane, se in certi paesi sembrano essere meno frequenti è solo per il maggiore benessere diffuso, non certo perché non esistono o non disposte a farlo se ci sono le condizioni:
se per qualche straniera è conveniente farlo per uno che ha una casa, l’italiana se non ne ha almeno tre(città mare montagna) non lo prende di mira; ma non è che cambia il nome dell’attività solo perché cambia il prezzo…
Come avevo accennato nella seconda parte del post Seduzione, lavoro, donne straniere ed italiane molti tra i rimasti soli non per scelta sua, categoria che comprende oltre a sfigati vari anche i più timidi, usavano l’estero come serbatoio di mogli quando ogni altra possibilità era loro preclusa.
Le donne anche molto belle provenivano prima dall’est Europa poi dal Sudamerica o in alcuni casi dall’africa mediterranea.
Ma con il miglioramento delle condizioni economiche nei loro paesi di origine, sempre meno donne accettano di sposare lo straniero ed ecco loro girare da un paese all’altro con un occhio particolare al differenziale di reddito che ha visto molti dirigersi negli ultimi anni verso l’oriente ed in particolare la Thailandia.

Ma torniamo a noi e vediamo i vari tipi di timido, senza classificarli in base a più o meno chiusi che tanto lo abbiamo già fatto QUI, quello che c’interessa è capire se questa timidezza, questa paura a rapportarsi in quanto tale è omnicomprensiva o si manifesta solo con le donne(o addirittura solo con le più belle o che piacciono).
Questo perché quello che ho messo tra le parentesi è molto comune, e non è una vera e propria timidezza, anzi direi che è un comportamento abbastanza normale, ma che va comunque superato se non vogliamo accontentarci delle meno belle o che non ci piacciono abbastanza; il che mi lasciatemelo dire sarebbe molto stupido da parte nostra.

Quindi diciamo tre grandi categorie di timidi:
1) Timidi con tutti, grandi e piccini, uomini e donne
2) Timidi solo con le donne
3) Timidi e senza parole solo con le bellissime o su cui abbiamo delle (molte) idee

La prima categoria ha non sempre ma quasi un problema sociale vero, quindi occuparmene non spetta a me, perché se le radici sono qualche trauma da superare o altre difficoltà enormi di livello psicologico, non saranno certo quattro righe su intenet a risolvere i problemianche utili e scritte bene come le mia, anzi potrebbero in alcuni casi fare più danni che bene.
La seconda molto più diffusa solo a volte è un vero problema, di solito non è molto pratico con le donne, a meno che non ci sia qualche ragione nascosta per cui si autoimpedisce il frequentarle:
i motivi possono essere mille, ma a titolo di curiosità elenco il pensare di essere brutti, il credere o averlo davvero troppo piccolo, eiaculazione precoce, mancanza di argomenti e cento altri…
La terza è talmente frequente che può essere considerata normale:
conosco personalmente anche introversi ed estroversi che mi hanno confessato che in presenza di donne dalla bellezza molto superiore alla media scatta in loro un blocco, una sorta di riverenza che gli attanaglia la lingua impedendogli di parlare.
Abbiamo visto QUI che prima di dare per scontato che siano degli angeli è bene approfondire un poco la cosa, anche perché si dice che gli angeli non hanno sesso ed a noi invece interessa parecchio; comunque tali sintomi di blocco della parola ed incapacità a parlare sono anche i sintomi dell’innamoramento, quindi fare molta attenzione…

Sergio
sergio@fireofman.com
oppure
fireofman@fireofman.com

Lascia un commento