Tag Archives: Bias cognitivi

Il segreto per capire se la relazione durerà ancora

Published by:

sesso meno litigi uguale amore

L’unica vera formula che predice infallibilmente l’esito della relazione

Se qualcuno di voi ha mai avuto l’ardire, magari in sala d’attesa di qualche professionista o per sbaglio in un momento di noia, di sfogliare riviste dedicate al pubblico femminile, avrà sicuramente notato che grande enfasi e spreco di alberi con cui si fa la carta, vengono male utilizzati per capire se lui è quello “giusto” oppure un uomo da evitare.
Inoltre per non perdere nessuna donna del pubblico pagante viene prestata una spropositata attenzione a capire quali sono i segnali per capire se la relazione sta andando bene oppure no.
Continue reading

Introversione: non posso vedere nella tua testa mi dispiace

Published by:

testa stilizzata di fili sospesa

posso però vedere i tuoi schifosi social skills

Tra gli introversi, ma non solo, c’è un attitudine che diventa in molti casi comportamento reale ed infine abitudine quotidiana che tende a danneggiarli assai più di quello che loro pensano(più o meno coscientemente).
Tendiamo a pensare che sia responsabilità altrui riconoscere che splendide persone siamo in fondo noi.
Ora dato che faccio parte di questa categoria pure io, lo so, ci sono caduto(ed a volte ci cado ancora) in questo comportamento errato; purtroppo nessuno può vedere nella nostra testa, mentre vede immediatamente le nostre abilità sociali, il nostro stile di vestire, il nostro modo di comportarci nei confronti degli altri.
Continue reading

Uomini introversi e Social Skill: belle donne, farle ridere?

Published by:

bella donna che sorride

Click here for the English version

Non so perché è diventata una cantilena comune tra i vari consigli di seduzione, che vengono dati in giro sui giornali e/o internet, il ritornello che la donna va fatta ridere.
Secondo tali brillanti menti fatto questo, tutto il resto non conta, lei sarà praticamente già sedotta da voi e non vedrà l’ora di allargare le sue stupende e lunghe gambe per farsi altre due risate vedendo voi con i boxer dagli orsetti rossi ed un pisello che non sapete da che parte va infilato; sai le risate…
Ma per piacere, non so chi ha iniziato per prima questa cantilena, ma credo che sia l’ora di finirla, certo che con una donna si deve parlare e divertirsi insieme se la relazione va avanti, ma soprattutto nelle prime fasi, quando la conoscenza è scarsa o a volte anche nulla, tipo se i due si guardano da lontano, non mi sembra la strategia migliore raccontare barzellette oppure fare il pagliaccio; ricordo che dal ridere al ridicolo il passo è breve e di certo non ha mai eccitato nessuna.
Continue reading

e par che sia una cosa venuta da cielo in terra a miracol mostrare.

Published by:

Donna bella capelli neri

Non cadere nella sindrome da piedistallo se vogliamo attrarre le strafiche

La frase presa dal XXVI capitolo della ‘vita nova’ ci introduce ad un problema abbastanza frequente non solo tra gli introversi, che ne soffrono forse in maggior misura, essendo per natura portati alla riflessione:
quello dell’idealizzazione, della trasposizione di donne particolarmente belle, comunemente dette strafiche, in madonne irraggiungibili come fa in questo caso il sommo poeta (Dante of course) con la sua inarrivabile Beatrice, la quale è stata sicuramente oggetto di infinite seghe mentali ed ancora di più fisiche, dallo scrittore della Commedia poi diventata Divina.

Questo spesso già si realizza nellla prima fase, molti quando vedono questi rari esseri di bellezza femminile pari o superiori all’otto e che non sembrano appena uscite da un night, ma hanno invece una faccia pulita normale da brava ragazza, pensano erroneamente che gli sia apparsa la madonna di Loreto.
Continue reading