Rimorchiare in Discoteca: come quando e perchè…NO!

Ironie e grandi verità su anni 80, Discoteche, seghe ed altre cose molto tristi…

Te dici sempre le discoteche di sopra, le discoteche di sotto(queste parole fateci caso stanno meglio se riferite ad una donna che ad una disco), ma io, ma io mi ricordo bene che nell’84, non  una, non due, ma ben tre donne fighe mi hanno guardato in una sera in disco!

Wow rimango strabiliato davvero!

Se non ricordo male siamo a fine 2017 da qualunque parte guardo la decade degli ottanta è ben lontana dal presente.

Negli anni 80, fortunatamente finiti ed archiviati. tutti andavano in discoteca, in più con come ti conciavi per andarci era impossibile non guardarti, dipende molto dal perché ti guardavano:

anche le merde di cane si guardano con attenzione, dato che vogliamo essere sicuri di evitarle passando il più possibile lontano.

Dicevo, archiviati gli anni “80 con i loro giubbotti elastici in vita ma in compenso con almeno due kg di spugna per spallina?

Credo proprio che la moda zombie, The Walking Dead e vampiri fighetti che vanno al college e che brillano al sole, invece che giustamente vaporizzarsi, deve essere arrivata fino al 1980:

Qualcuno deve averli riesumati, visto che le serate a tema unico sul periodo si replicano più della gramigna in una vigna(nome volgare di una pianta infestante che i vecchi contadini odiavano).

Ritrovo triste di ex fighette emule di Madonna ed altre amenità di cui fortunatamente non ricordo il nome.

Ora io capisco l’affezionarsi al periodo della propria gioventù, non mi sono mai piaciuti, ma i beatles in fondo avevano un bel personaggino tipo John Lennon, prima di fingere la sua morte e riciclarsi come  patron della Apple.

Inoltre morire fa sempre un certo effetto per la leggenda, lo sa bene Elvis, che ancora se la gode insieme a Jim Morrison Jimi Hendrix ed altri per cui morire era l’unico modo(secondo le menti acute di certi fans) di sfuggire al sistema dello star biz che ti pressa.

Vi rivelo un segreto che già il mio Mentore di tube e controtromboni di falloppio conosceva bene:

Se vuoi fare un grande dispetto ad una donna, la tua donna, non c’è bisogno di morire:

tagliati il pisello,

vedrai come sarà dispiaciuta!

Scusate ho divagato, è domenica, è freddo, le palle di Natale si avvicinano ed i bagordi serali in buona compagnia di un paio di giorni fa, hanno fatto arrabbiare molto un mio dente, non son proprio così lucido e di buon umore oggi…

Gli anni dieci, forse meglio Ten o X, sono un’altra cosa:

rimorchiare in discoteca è possibile!

Certo che è possibile, lo è sempre stato e grazie all’alto numero di discoteche, l’alto numero di uomini che ci vanno con quella unica meravigliosa idea in testa, al numero molto più piccolo di donne che vanno per ballare e che a forza di essere infastidite, prima o poi una serata con gli anticorpi antistronzo bassi può succedere  quasi a tutte…

Può accadere non solo di rimorchiare in discoteca, ma farci pure una specie di sesso nei suoi leggendari bagni asettici testati chirurgicamente!

Non è che non può accadere, solo che le probabilità sono contro di te:

l’universo ce l’ha con te e se vai in disco ama fartelo presente personalmente.

Qualcosa qui non torna, qualcuno mente!

Tutti hanno dei bei ricordi delle disco e tu le critichi in ogni modo possibile, non è che eri un po’ sfigatello da ragazzo, caro Sergio?

Non proprio, e come direbbero i politici non è questo il punto, non sono i soldi che vi ho già fregato quelli che devono interessarvi, quelli ormai sono andati:

dovete pensare a quelli che vi fregherò da ora in poi!

 

Perché tutti hanno bei ricordi delle discoteche?

Varie ragioni, di cui le principali sono in numero di tre, il famoso numero perfetto che lo diceva sempre anche Maria, meno Giuseppe che lui era il quarto escluso, il tressette con il morto e quindi già non gli tornava tanto sta storia della vergine…

Primo motivo:

Era prima, che sia un anno, 10 o cinquanta poco importa, prima si stava peggio di ora, ma si stava sempre meglio di ora che si sta peggio e  del futuro che sarà migliore ma più brutto del passato brutto!

Secondo Motivo:

Qualcuno grazie alla legge dei grandi numeri ha estratto la carta vincente ed ha fatto sesso davvero:

sono pochi quelli a cui è successo?

Poco c’interessa, esiste il terzo motivo apposta:

La mente nella lunga distanza non è molto precisa, nemmeno nella breve e brevissima, ma in quella lunga ha un’altra caratteristica chiave:

confonde i tempi, mischia ricordi diversi, rielabora informazioni  che se non rielaborate potrebbero risultare dannose per il cerebro dotato(non sempre).

In pratica edita i ricordi come gli fa più comodo, tipico esempio:

nel mese di febbraio 1987 hai fatto sesso quasi sessanta volte = Fatto vero!

Sempre nello stesso mese stesso anno sei andato venti volte in discoteca = vero anche questo.

La mente rielabora il tutto e riuscirai a ricordarti che hai scopato, sverginato ammucchiato con almeno due tre donne a sera ogni volta che sei andato a ballare.

Il problema è che le due cose sono successe in due tempi diversi:

tipo fino alle 3 di notte hai sbavato dietro a donne che non ti consideravano…

Dal momento del ritorno a casa fino alla prossima uscita, hai fantasticato e ti sei ammazzato di seghe:

la mente è potente, ma la mano destra di un giovane adolescente lo è di più!

Chiudo qui per oggi, con questo post che ha preso vita proprio e si è scritto da solo come voleva, torneremo a parlare di come non rimorchiare in discoteca con consigli ancora meno realistici…

Sergio

sergio@fireofman.com

Lascia un commento