Social skills per introversi: Carisma e Seduzione (il Tatto).

Published by:

Ieri mi sono focalizzato sul senso dell’olfatto e alcune, non tutte, delle implicazioni che ha in seduzione e carisma, oggi parlerò prima di tutto del tatto iniziando dalla base di ogni rapporto umano, la semplice stretta di mano.
É un’usanza antichissima, anche se in epoca remota era usata tra i soldati in modo leggermente differente, in pratica quasi ad altezza del viso con impugnatura e gomito piegato, per capirsi stile la posa della prova di forza a braccio di ferro.
In effetti in modi più o meno velati quello era, con culture basate sull’esaltazione della forza e della violenza fisica che decideva i destini individuali e collettivi, ogni saluto era una mini battaglia e prova di chi aveva le braccia più forti con i due che spingevano l’uno in direzione contraria all’altro.
Logicamente chi si trovava il proprio braccio in posizione più ribaltata si sentiva sconfitto, mentre l’altro vincitore.
Ma cosa c’entra questa lezione di storia antica con carisma e seduzione, vi chiederete.
Molto semplice, il corpo ed i suoi muscoli con centinaia e migliaia di anni di uso ha memorizzato questo concetto e tende ad applicarlo anche alla sua evoluzione moderna, cioè la stretta di mano:
Continue reading

Social skills per introversi: Carisma e Seduzione (I 5 Sensi)

Published by:

Bene lo rimandavo da un po’ perchè sapevo che per scrivere bene questo post
avrei impiegato del tempo passando attraverso molteplici bozze,
al contrario del mio solito modo di scrivere che prevede una sola
ed unica scrittura da cui correggere solo gli errori di ortografia.
Indeciso fino all’ultimo se metterlo nella terza parte carisma o nella seduzione,
ho optato per entrambi.
Quindi abbiamo detto che per avere del carisma ci vuole un discorso
con struttura e sostanza adeguata, tutto vero ma…
C’è una parte fondamentale che è come viene consegnato il messaggio
che se fatta male invalida ed anzi può ottenere l’effetto contrario.
Certo il messaggio viene consegnato a voce e questa è importante,
direi fondamentale al punto che in seduzione spesso è più importante
del messaggio stesso alcune volte.
Continue reading

Dove sarai tra un anno? … e tra 10?

Published by:

Bella donna sguardo profondo

Questa sono domande che molti smettono di farsi, ma io, voi
e altri che come noi fanno parte della fascia più sveglia e vitale
della popolazione ce le siamo fatte e dobbiamo farcele ancora,
se vogliamo che la nostra vita prenda una direzione decisa da noi,
migliorando costantemente con il passare degli anni, invece che
il contrario come fa la maggior parte della gente, che uscita
da scuola smette di imparare, di aprire il cervello al mondo.
La vita è un lungo processo di apprendimento e di conoscenza,
all’interno ed all’esterno di noi, dentro capendo i nostri limiti,
dove è situata la nostra zona di confort con il suo recinto invisibile
che ci trattiene e c’impedisce di crescere come è cosa buona e giusta;
Continue reading

Paura di parlare con le donne: social skills, introduzione ed errori.

Published by:

Paura di parlare con le donne: social skills, introduzione ed errori.

Avere paura di parlare con le donne è più comune di quanto si creda.

L’elenco dei miei post sui vari social skills sta aumentando settimana dopo settimana, perchè se è vero che certi attributi della conversazione valgono quasi in ogni situazione e con vari tipi di interlocutore, è anche vero che le donne, soprattutto quelle che c’interessano e con cui tendiamo a farci il classico pensierino sopra, è, o meglio dovrebbe essere visto gli sfigati in giro, un parlare diverso.
Dico questo perchè ho potuto constatare come molti, fortunatamente non tutti, parlano con ragazze, ormai donne come se parlassero all’amico da bar o peggio ancora come i bambini maschi fanno per attirare l’attenzione delle bambine.
Ecco forse se c’è un modo di risultare repellente è proprio quest’ultimo, avere il bambino dentro ed essere di spirito giovane è una cosa, ma comportarsi come un preadolescente che cerca di attirare l’attenzione, con gesti a volte anche maneschi, non credo riuscirà mai a sedurre nessuna donna sana di mente.
Continue reading

Chi si accontenta gode; poco!

Published by:

Purtroppo è una frase usata molto ed anche a sproposito
che fortunatamente non conoscevano i nostri antichi antenati,
altrimenti dormivamo ancora in letti di pietra in caverne anguste
insieme a donne pelose come un orso al momento del letargo,
senza considerare l’indossare foglie di fico o per i più elevati
pelli di animali non trattate…
Tutto potrebbe dipendere da quando è stata coniata l’espressione
e quindi le persone hanno detto io mi accontento.
Fortunatamente, se c’è una buona parte di uomini che ragionano così,
la tendenza umana primaria (almeno una volta) di specie
è per la continua ricerca del sempre meglio, della perfezione.
Ecco spiegato perchè siamo affascinati dall’arte, è perfettamente inutile
ma insegue l’astrazione irraggiungibile di una perfezione sempre cercata,
a volte avvicinata e mai raggiunta.
Continue reading