Seduzione, immigrazione e frontiere: una donna(minimo) per ogni uomo

Published by:

Come dimuire paure, tensioni ed anche stupri stupri dovute all’immigrazione

Certo che puoi venire, ma di piselli (volgarmente CAZZI, figurati e reali) ne abbiamo già abbastanza da noi, mandateci per favore un po’ di topa, minimo il 50%, meglio molta di più, altrimenti va benissimo anche ognuno a casa sua!

Non so se sono razzista oppure no, nessuno lo ammette pubblicamente anche nei rari casi in cui uno sa di esserlo; perché dovrei farlo io che non ne sono sicuro?
Sono gli altri che diranno se io lo sono o no, ma vedendo e ragionando sul problema immigrazione sono arrivato ad una semplice conclusione che riguarda molto da vicino anche la seduzione; chi ha la pazienza di seguirmi nel ragionamento potrebbe scoprire che non è così strampalato il rimedio da me pensato per diminuire o addirittura annullare buona parte dell’allarme sociale immigrazione.
Continue reading

50 Sfumature d’introverso…

Published by:

Uomo Introverso: 50 Sfumature d'introverso

50 Caratteristiche utili e non dell’Uomo Introverso

Nel 2002 la dottoressa in psicologia Marty Olsen Laney pubblicò questo libro:
The Introvert Advantage: How Quiet People Can Thrive in an Extrovert World
Dove affermava che gli introversi corrispondono a circa il 25% della popolazione, caratteristica fondamentale dell’introversione è un ipersensibilità alla dopamina e quindi ipersensibilità agli stimoli.
Per gli estroversi l’esatto contrario, ricerca continua di maggiore dopamina e quindi produzione e ricerca di situazioni adrenaliche per avere ricompense dopaminiche.
Altre ricerche alzano la percentuale degli introversi fino ad un 40 o anche 50%, ma è di solito estimata al 35% della popolazione.
In compenso sono la maggioranza nella popolazione iper-dotata mentalmente, geni, mostri da baraccone di Q.I., scrittori famosi e super-creativi ecc. ecc.

50 Sfumature d’Introverso

Vediamole subito:

1. Parla poco con tanti e tanto con pochi
Avevo usato questa frase nel post non devi essere introverso e ne sono particolarmente fiero, fa in un colpo solo piazza pulita dei vari luoghi comuni sull’introverso silenzioso, che parla poco, non ha niente da dire, ecc. ecc.
Usa questo sistema perché gli permette di avere conversazioni di livello più elevato e per una naturale istintiva repulsione verso chi non ”degno” di poter parlare con lui.
Continue reading

Donne: sono ricco, ho tutti i soldi che mi servono

Published by:

bel volto di ragazza

Come una mentalità dell’abbondanza attrae le donne.

Leggendo il titolo avrete sicuramente pensato che per avere una donna è bene avere molti soldi, dato che tutto diventa molto più facile e le belle ragazze sono attratte irresistibilmente dal profumo dei soldi.
Intanto consiglio di rileggervi questo vecchio POST su come questo non sia così vero, poi spiegherò meglio come quello che funziona davvero è il non avere bisogno.
Gli americani lo chiamano non essere needed, cioè il non avere bisogno, facciamo questo piccolo esempio per chiarire meglio il concetto:
avete un intervista di lavoro per decidere se essere assunti in una grande impresa, il lavoro è buono e paga bene, ma oltre a voi c’è un’altra persona che fa il colloquio.
Voi siete senza lavoro e vi serve assolutamente un impiego per pagare l’affitto del mese e le altre spese del vivere, l’altra persona ha già il suo lavoro più una rendita mensile che gli sarebbe più che sufficiente per vivere tranquillamente senza lavorare.
Voi dovete sperare che l’altro rifiuti, perché nove su dieci il posto lo offrono a lui.
Continue reading

Introversi ed estroversi: Come controllare il body language

Published by:

bella donna capelli neri

Non puoi controllare le microespressioni

Olivia Fox Cabane autrice di “The charisma mith” parla di soli 17 millisecondi necessari all’altra persona per beccarci ed individuare che ci stiamo annoiando, facciamo finta di ascoltare e tante altre belle(brutte) cose ancora che ci possono sfuggire inconsapevolmente durante una conversazione che proprio non riesce a prenderci totalmente.
Già, proprio così, ed io che pensavo di farla franca ogni volta…
L’autrice spiega come è impossibile avere continuamente sotto controllo centinaia se non migliaia di muscoli facciali e non, che possono si essere comandati volontariamente, ma solitamente lavorano tranquillamente senza che noi dobbiamo prenderci la briga di tenerli a bada continuamente, portando la percezione di essi a livello cosciente.
Continue reading

Ogni lasciata è persa; ma anche no!

Published by:

ogni lasciata è persa

Ogni lasciata è persa è un detto popolare che prima te lo levi dalla testa meglio è!

Vivere rispettando questo proverbio non porta ragazze belle nella tua vita.

La sento ripetere fin da quando il pisello lo dovevo prendere con le pinzette per pisciare fino all’ultima volta ieri sera che qualcuno tanto per dire qualcosa me l’ha ripetuta come una verità rivelata sulla montagna da uno dei vari dei a disposizione.

Secondo quello che dice, ogni volta che una me la vuole dare o c’è la possibilità di provarci con qualcuna e non lo faccio ho perso per sempre quell’occasione.

Ogni lasciata è persa solo per chi non ha scelta!

Vero, certo che è vero, se ho raggiunto un picco e la tipa che inseguo da un po’ è pronta ed io lascio passare il momento il giusto e magico timing, è vero che sarà difficile ricreare il momento, la magica atmosfera che non sempre e soprattutto non per tutti è facile creare a comando.

Le mie probabilità con lei che avevano raggiunto un picco massimo, vanno velocemente in discesa a volte arrivando in breve tempo a zero.
Continue reading