Moleskine: il taccuino degli artisti e dei Seduttori

Sedurre con il taccuino nero di Van Gogh, Picasso, Hemingway…

In quest’epoca di cellulari superpotenti e di Phablet, tornare a comprare un taccuino e portarselo in giro, sembra anacronistico, quasi retrò…
A noi frega poco delle definizioni, quello che c’importa e se uno soddisfa il nostro narcisismo, due se aumenta le nostre possibilità di seduzione delle donne che ci piacciono.

Immagina un attimo, lei che ti offre il suo numero e tu che tiri fuori prima il tuo bel taccuino nero, subito dopo una bella penna stilografica e quindi passi a segnare il suo numero o in certe situazioni dai a lei il tutto(penna e taccuino) facendo scrivere tutto a lei.
La stilografica è la più figa tra le penne che si possono usare, pochi ormai quelli che la usano in qualche situazione, ancora meno quelli che se la portano in giro per rimorchiare.

Come scritto nel titolo il Moleskine con il suo sconfinato passato illustre di scrittori ed artisti che lo hanno nel tempo scelto e quindi diventare popolare, è una scelta ottima per il Seduttore o per chi aspira un giorno ad esserlo.
Il taccuino non deve essere nuovo di pacca, altrimenti sembra che lo portate apposta per rimorchiare e fare colpo.
Deve essere vissuto, non troppo che dia l’idea di sporco, ma che abbia preso la vostra “impronta” è come in altri oggetti in nostro possesso, una buona idea.

Oltre che utile in seduzione ci può essere di aiuto nella vita di ogni giorno, è provato che mettere gli obiettivi per iscritto aumenta in modo incredibile la probabilità che tali obiettivi vengano raggiunti.
Agli studenti appena graduati ad Harvard venne chiesto se avevano pensato e messo su carta i loro obiettivi i loro goals per il futuro:
solo il tre per cento li aveva messi giù in forma scritta
il 13% invece li aveva pensati e definiti solo mentalmente
il resto, cioè l’ 84% non c’aveva ancora pensato.

Bene dopo dieci anni hanno di nuovo intervistato gli ex laureandi per sapere come andava:
il 13% che li aveva solo pensati guadagnava circa il doppio degli studenti che non se ne erano dati pena di farlo
La scoperta più brillante è però con il 3% che c’aveva pensato e scritto su carta i loro pensieri:
i loro stipendi erano 10 volte più alti della restante media del 97%

Quindi se ha questo benefico effetto, e lo ha, possiamo usarlo anche in seduzione, invece che pensarle e basta le donne che vogliamo o che vorremo, iniziamo a scriverle magari proprio in un bel moleskine.
Piccolo consiglio, invece di scrivere semplicemente voglio una ‘donna bona che ci sta‘ siate precisi, del tipo:
entro tre mesi incontrerò una ragazza mora alta almeno un metro e settanta con i capelli neri, gli occhi verdi, sguardo malizioso ecc… ecc…
Descrivete tutto di lei e del vostro incontro:
quando la incontrate, come, cosa vi dite e cosa dice lei, cosa succede dopo quando la rivedete, quanto tempo impiegate a mettervi insieme, siate precisi come se fosse un piano di azione:
ci sono buone probabilità che in qualche strano modo lo diventi.
Importante è scrivere ciò che si desidera davvero e non il luogo comune che la società impone, quindi se vi piacciono tonde o basse o senza tette, scrivete quello, non andate dietro agli stereotipi imposti, altrimenti non funzionerà mai.

Non vi metto studi perché girando in rete di racconti positivi ne trovate quanti ne volete, ma oltre agli obiettivi è provato che anche tenere un diario incrementa notevolmente il benessere e ci aiuta a raggiungere ciò che desideriamo più facilmente.

Tornando al Moleskine da cui eravamo partiti, ve ne sono varie versioni in base all’uso che dovete farne:
agenda settimanale, giornaliera solo fogli bianchi a quadri, a righe da reporter, per il disegno, ce ne sono per tutti i gusti.
Inoltre vista la sua versatilità è ottimo anche per fare un regalo particolare a qualche dolce donzella visto il suo prezzo tutto sommato contenuto.

Da alcuni anni hanno commercializzato taccuini moleskine con la copertina dei più svariati colori:
io li eviterei ed andrei sulla classica copertina nera e l’elastico per tenerlo chiuso.
Non avendo mai provato gli altri, non posso sapere l’effetto prodotto:
credo sia minore rispetto al classico Black, ma non si può mai dire fino a che non si prova.

Visto il suo “trascurabile” costo evitare di acquistare imitazioni di bassa lega:
il Moleskine è uno solo, le imitazioni soprattutto di un prodotto cheap fanno sfigato a prima vista.

Sergio
sergio@fireofman.com

Lascia un commento