Introversione e gelosia: esserne immuni è male o bene!

Essere immuni dal morbo della gelosia, quanti vorrebbero essere vaccinati?

Un po’ di sana gelosia non guasta mai!

Può dare sapore alla relazione!

Sperando che non sia di pesce avariato il sapore che riesce a dargli…

Basta con i convenevoli e vediamo le cose come sempre dal mio punto di vista, non sono e non voglio essere obiettivo, l’uomo deve avere chiare e forti opinioni:

La gelosia fa bene solo al partner geloso!

L’altro, il possibile, probabile, quasi certo infedele, ci rimette di salute mentale a stare con una persona che non sa superare in buona parte la sua natura del “è tutto mio, guai a chi si avvicina”.

Credo che vi siano due grandi componenti nella gelosia:

la prima sociale, di ambiente e di morale comune, la seconda ha molto a che vedere con il grado di autostima delle varie persone, con meccanismo direttamente inverso:

più scende l’autostima, più sale la gelosia.

Partiamo dall’inizio, cosa è la gelosia:

la paura spesso spropositata che altri/e ci rubino l’oggetto dei nostri desideri.

C’è un piccolo particolare da considerare:

non è mai stato nostro, nessuno ce lo può rubare semplicemente perché non è nostro.

Davvero un comportamento retrogrado pensare che l’altra persona sia di mia proprietà, infatti quasi sempre al geloso gli rompe che è stata diminuita la sua immagine, il suo buon nome, qualcuno ha osato mettere le mani nella sua roba, più che per il fatto che qualcuno si è trombato la sua donna o il suo uomo.

Molte donne degli ambienti sociali più diverse, sono contente che lui sia un po’ geloso e tendono a difendere l’uomo anche nei comportamenti che sfociano in violenza:

in fondo se fa così vuol dire che ci tiene a me.

Questa la spiegazione razionale, purtroppo quella vera è meno gratificante:

anche della sua macchina è geloso, è una sua proprietà e quindi nessuno la deve anche solo guardare.

Essere paragonati ad un oggetto, ad un qualcosa che si può possedere non credo sia un traguardo desiderabile.

La coppia nella sua essenza base da cui deriva matrimonio, famiglia e bambini bizzosi e molesti, è un contratto sociale e come tutti i contratti ha i suoi termini e condizioni.

La gelosia non è altro che accusare il partner continuamente di non stare rispettando quel contratto, cercando in questo modo di abbassarlo di valore.

Dove c’è forte gelosia c’è bassa autostima!

Andando a vedere le coppie reali in cui questo accade, si scopre che non dipende dalla bellezza o altre caratteristiche del possibile infedele, quanto dal modo di essere di chi soffre di gelosia.

Detto in poche parole un uomo geloso può avere dieci donne diverse, ma si comporterà sempre allo stesso modo, passati i primi mesi di tutto bello, tutto rose e fiori di pesco.

Cosa ci guadagna la persona gelosa a comportarsi così?

Guadagna molto in vari campi, primo fra tutti di influenzare fortemente il comportamento del proprio partner:

anche la più innocente anima alla centesima volta che si sente ripetere  che vuole andare in quel posto solo per mettersi in mostra, deciderà di andare altrove, anche se in tale luogo non ha mai fatto niente di sconveniente.

La vita è bella, ma i romanzi, le tragedie sono tutt’altro livello!

La persona gelosa vive in una tragedia costante, in cui è il carnefice ma si propone come il condannato:

è lui che rompe le palle, ma fa finta che quello che ci rimette e sta male è solo lui/lei.

La tensione amorosa, litigi e riappacificamenti con sesso di amore ritrovato, possono diventare allora l’unico modo di fare un po’ di sana ginnastica senza la noiosa ripetitività da cui altrimenti non riuscirebbe ad uscire.

A chi conviene la gelosia:

sicuramente il geloso, ne ha i maggiori benefici, facendo spesso fare una vita di merda alla persona sfortunata che ha deciso di stargli accanto.

Gli conviene solo se la gelosia arriva fino ad un certo punto, perché normalmente anche se il geloso non ha ragione all’inizio delle sue farneticazioni, quando è passato del tempo la ragione ce l’avrà.

Una gelosia eccessiva rivolta verso chi si comporta bene ha sempre l’effetto di spingere verso il consumare qualche tipo d’infedeltà.

Il ragionamento è questo:

mi sono beccato dello stronzo infedele se uomo, o troia e puttana se donna per anni senza fare niente di niente, ora mi hai veramente rotto ed un bel paio di corna da concorso te le faccio davvero, almeno puoi dirle con ragione queste cose.

D’altra parte l’essere gelosi è una cosa molto strana:

sperare di avere ragione è come mettersi in testa le corna da soli.

Sono come le forze dell’ordine che invece di impedire un crimine aspettano che venga commesso quello più grande, così fanno più bella figura.

Allo stesso modo si vede nei gelosi illuminarsi il viso, la contentezza quando pensano di aver scoperto qualche minimo dettaglio che proverebbero che hanno ragione ad agire così.

Lasciatemelo dire, non c’è nessuna ragione al mondo per comportarsi in questo modo:

quando di una persona non ci si fida più, non si continua a starci insieme, semplicemente si annulla il contratto sociale ed ognuno per la sua strada, indipendentemente dalle infedeltà accadute, o più spesso solo immaginate nella testa del geloso/a.

Sergio

sergio@fireofman.com