Seduzione Pratica meglio della Tecnica?

Seduzione pratica o tecnica e teoria della seduzione?

Come e quando preferire l’uno all’altro.

Ci sono due grandi sistemi per migliorare qualunque cosa fai, golf, tennis, videogiochi, discorsi pubblici o sedurre le donne:

la tecnica e la pratica.

Conoscere un po’ di tecnica base ancora prima di iniziare a fare qualcosa ci risparmia un sacco di lavoro, tempo risparmiato e migliora la qualità delle nostre azioni.

Il mondo reale quasi mai si muove in maniera ordinata, di solito funziona diversamente:

Nessun bambino studia qualche mese la tecnica e solo dopo inizia a praticare ciò che ha appreso.

C’è una palla, inizia a tiragli calci su calci fino a che non va pressapoco dove vuole lui.

Passa qualche mese anni e giocherà insieme ad altri piccoli sgorbietti come è lui:

sta continuando a fare pratica dal vero, non studia le regole, non studia gli schemi, semplicemente gioca e si diverte imparando ogni giorno qualcosa.

Il bambino più bravo sarà preso da qualche squadra che gli insegnerà cosa gli manca:

teoria e tecnica, continuando però a fare pratica in modo costante.

Seduzione Pratica

e le tecniche per sedurre le ragazze belle.

Nel conoscere, sedurre, ammaliare, incantare, conquistare una ragazza o mille il processo di apprendimento è simile:

un adolescente non sa niente ma provando e riprovando ottiene qualche risultato più o meno causale.

Proverà allora a ripetere i comportamenti che ha avuto quando le cose sono andate per il verso giusto.

Quando funzionano di nuovo ha scoperto una tecnica adatta a lui.

Sport e seduzione:

torniamo allo sport e per ipotesi abbiamo un piccolo corridore di 400 e 800 metri.

Ovunque vada grazie al suo allenarsi sempre vince facilmente ogni corsa nel raggio di 10 km dal suo paesello.

va a fare le competizioni nella città vicina e vince ugualmente, certo con meno scarto ma vince comunque.

Decide allora di allenarsi tutti i santi giorni per fare il salto di qualità e gareggiare alle nazionali, europee e forse un giorno alle olimpiadi.

Partecipa ad una gara nazionale e si ritrova tra gli ultimi, se non l’ultimo in assoluto.

Ansia da prestazione?

No, semplice logica e mancanza di un pezzo importante che ogni buon atleta deve avere.

Essere portati per la corsa, allenarsi tutti giorni ai livelli alti è una cosa scontata:

chiunque voglia gareggiare ad alto livello si allena di continuo, altrimenti neanche ci provi.

La mera pratica non basta più per vincere!

Tutti gli atleti si allenano sempre, è il minimo se vuoi avere qualche speranza di vincere, non c’è vantaggio in questo.

Tutti sono portati per la corsa niente vento a favore nemmeno da questa parte.

A quel punto quando non si riesce a superare i propri limiti, l’unico modo è migliorare la tecnica.

Un angolazione della gamba verso la direzione di corsa invece che leggermente verso l’esterno può diminuire il tempo di preziosi centesimi se non dei decimi necessari a gareggiare con gli altri alla pari per il momento e magari un giorno a battere dei record.

Questo vale in quasi tutti i campi della vita, ma le donne e le situazioni sociali in genere o i giochi dove i giocatori interagiscono tra loro rugby, basket ed anche calcio non sono complicati:

sono complessi che è un gradino, anche due o tre più in alto.

seduzione pratica o tecnica e teoria ad oltranza?

Seduzione Pratica sul campo per crescere davvero!

La tecnica da sola non basta, come non è sufficiente continuare ad allenarsi da soli:

solo l’interazione reale con i comportamenti delle donne ci dà il risultato vero.

Facciamo un esempio, inutile io sia il più bravo del mondo a palleggiare a basket se poi il primo avversario che arriva me la frega perchè non so proteggere la palla durante il palleggio.

Seduzione Con le donne è per certi versi simile:
solo interazioni continue, prolungate con molte/diverse di loro ci permettono di affinare i nostri sensi in modo da capire il giusto timing per fare le varie azioni(provarci, baciarla, fare sesso, invitarla a cena, casa nostra ecc. ecc.).

Allora la tecnica non serve?

Certo che serve:

all’inizio per capire le regole base, come per un giocatore di golf provetto che prende lezioni per capire come tenere la mazza, come fare lo swing ecc. ecc.

Serve anche dopo un buon periodo di pratica, quando uno è diventato bravino e le problematiche sono di tutto altro tipo, per fare il salto di qualità:
per diventare tra quelli che eccellono in tale disciplina.

Ora dato che la letteratura su qualsiasi attività ed in particolare la seduzione è sterminata e si dice di tutto nonché il suo esatto contrario, la miglior cosa nel periodo intermedio che passa dall’iniziare a diventare bravini è disinteressarsi di tutto e preoccuparsi solo di fare pratica.

 

Ragazze more: seduzione pratica ragazze strafighe.

 

Seduzione pratica, cosa fare?

Vedo di spiegarmi meglio:
se uno è a livello zero deve scegliere un metodo, non importa quale a cui affidarsi, il mio, o qualsiasi altro sentite più vostro non importa, l’importante nelle cose è crederci ed agire, qualche risultato poi in un modo o in un altro arriva sempre:
l’intenzione cosciente prolungata dell’apprendere che sedimenta pian piano anche nel subconscio, più la pratica producono sempre un risultato positivo.

Nella fase due l’uomo deve solo agire:

ormai le regole basi sono conosciute, quindi deve solo praticare, praticare, ed ancora praticare, il che vuol dire conoscere, parlare, interagire e se possibile sedurre più donne possibili.

Evitare accuratamente per quanto possibile di assimilare ancora informazioni, tecniche e startegie spesso contrastanti, ci sarà tempo per quello.

In questa particolare fase della seduzione pratica invece che utili, sarebbero in questo momento dannose, dato che vanno a confondere e spesso sono pure in antitesi con il metodo che stiamo sperimentando sul campo.

Nella fase tre quando hai raggiunto un buon livello di confidenza con la materia, in questo caso materia anche molto piacevole dato che sono le ragazze belle che ti piacciono, ecco solo ora, se uno come è giusto non si accontenta e vuole fare il salto di qualità si può accumulare nuove informazioni, tornare ad appoggiarsi alla teoria con metodi o tecniche.

Ora è diverso:

siamo in grado di comprendere ciò che leggiamo grazie alla seduzione pratica fatta sul campo.

Non sono più cose astratte di cui non sappiamo niente, ma le sapremo contestualizzare alla nostra esperienza reale con donne vere ed in carne ed ossa.

Date le varie situazioni che ci saranno accadute saremo anche in grado di discernere quali tecniche sono più adatte al nostro modo di agire, oppure penseremo che questo metodo va bene per quel tipo di donne, mentre quest’altro va usato solo nelle situazioni in cui lei…

Ora capite che se la parte informarsi è facile e veloce, la parte pratica è dove molti introversi per non parlare dei timidi, hanno il loro ostacolo maggiore, fino al punto di pensare erroneamente che possono sostituire la seduzione pratica pratica con una maggior conoscenza dettagliata di una mare di tecniche diverse che altro non fanno che generare ulteriore confusione, senza produrre dei risultati concreti.

Niente può sostituire la pratica, il parlare ed interagire con le ragazze dal vivo.

Altri e questo è un problema recente pensano che nascondersi dietro lo schermo di un pc, scrivendo solamente, li salvi dal dover fare seduzione pratica nel mondo reale.  Purtroppo per loro e fortunatamente per noi, non è così:
se uno non vuole continuare a menarsi il pisello da solo per sempre, arriverà inevitabilmente un momento in cui l’interazione dal vivo ci deve essere e quindi ritorniamo da dove eravamo partiti.

Seduzione pratica, tecniche di seduzione e belle gambe strafiga dal vero.

Ora dimentica tutto:

Seduzione Pratica, Teoria, Tecnica, butta via tutto!

Nel Tango, ma credo anche in altri balli se avete la fortuna di trovare un maestro che insegna davvero e non prende solo i soldi come un impiegato pubblico facendo il minimo, viene fatto ripetere gli stessi passi base decine, centinaia, migliaia di volte.

Il giorno che provi a chiedere quando finalmente ti insegnerà qualche figura, visto che le altre scuole dopo un mese già le imparano, ti sentirai rispondere:

Va nelle altre scuole!

Oppure nei giorni che è particolarmente buono:

Non sai fare un passo per bene ancora e vorresti volare?

Prima impara a camminare dopo vedremo…

Immediatamente dopo come se ciò non fosse mai accaduto vi farà ripetere ancora ed ancora i pochi passi base.

Passa un anno, due, tre, per qualcuno cinque od ancora di più ed il miracolo accade, hai talmente interiorizzato i passi base che puoi fare tutte le figure che vuoi senza che ti siano mai state insegnate, conosci talmente bene le basi che le hai dimenticate e solo il ballo, la sua essenza più vera rimane.

Ogni volta che balli crei nuove cose senza neanche pensarci, in armonia con la musica, il tuo stato dell’essere ed of course la donna con cui stai ballando diventano un tutt’uno che semplicemente si muovono in accordo con le note.

La Seduzione, il rapportarsi con le ragazze carine possiamo rapportarlo al camminare, va ripetuto 10-100-mille volte per imparare le basi del sedurre.

Quando però vuoi sedurre le donne Top Level, le ragazze belle da fare male, le ragazze Strafighe con qualcosa in più:

devi dimenticarti di tutte le tecniche e semplicemente vivere il momento, la seduzione è entrata dentro di te e pensarci farebbe solo sembrare falsa l’interazione con lei.

Sergio

sergio@fireofman.com

Lascia un commento