Il colore del sesso è il rosso

Tags: , ,

Ogni colore produce differenti risposte

Se avete visto lo splendido film Lanterne rosse saprete che proprio l’accensione delle lanterne(rosse of course) davanti ad una delle stanze tra le 4 possibili segnalava alla prescelta concubina che il ricco signore si sarebbe “occupato” quella notte di lei.
Come dimenticare poi i film a luci rosse o addirittura che le prostitute romane già duemila anni fa i tingevano i capelli di rosso, oppure indossavano parrucche rosse e per questo soprannominate Rufa(rossa).
Ovunque si guarda sembra che il rosso ricordi l’attività primaria, vitale che è il sesso; addirittura nelle femmine di alcuni primati nostri stretti parenti gli organi genitali diventano rossi quando pronte per l’accoppiamento; in misura minore lo fanno anche gli umani, visto il forte influsso di sangue da quelle parti.

La Ferrari, la Ducati ed altre aziende hanno ben presto capito che la velocità, la potenza e la passione sono ben sintetizzate da questo colore base che si fa notare subito e ci trasmette emozioni positive ancestrali.
In fondo una ciliegia, come un dolce polpa di cocomero o le fragole da mangiare a letto insieme a lei con la panna, c’attraggono e silenziosamente ci comunicano il loro essere buone e speciali, semplicemente con stupende sfumature di rosso

Ormai gli studi sui colori e sull’influenza che essi hanno sui comportamenti di chi vede questo colore sono talmente tanti che è difficile distinguere il vero dal rumore di fondo:
ogni cameriera può sperimentare sulla propria persona che se indossa una maglietta rossa invece che nera o bianca, le sue mance aumenteranno notevolmente(funziona solo sulla clientela maschile).

Dato che a noi al momento non c’interessano le mance ma la topa, vediamo come usare questo colore a nostro vantaggio nel Look, come sfruttare al meglio alcune sue peculiari caratteristiche dicendomprima di tutto che non tutti i rossi sono uguali e quelli che funzionano in seduzione/attrazione sono poche tonalità e sfumature.
No non è il caso di andarsene vestiti di rosso da capo a piedi, magari a qualche figa sta pure bene, a noi quasi sicuramente no, meglio usare un solo capo o qualche accessorio:
avrete ad esempio notato che tra la gente di potere le cravatte rosse spopolano; no non è un caso.
I cardinali hanno il loro rosso e nelle bandiere nazionali, simbolo di orgoglio e patriottismo, il rosso spopola essendo il colore più usato in assoluto ed essendo presente nei tre quarti dei vessilli nazionali.

Ecco trovata un’altra importante caratteristica, non solo sesso ma anche potere che tra l’altro vanno anche molto d’accordo insieme, riuscire a comunicare queste due caratteristiche con il nostro look, grazie all’oculata scelta di un colore, non mi sembra un’idea così malvagia.
Evitare tonalità di rosso troppo brillante in particolare se tendente all’arancione, non seduce e non fa certo uomo di potere; la tonalità da ricercare è per i contrasti un bel rosso vivo, soprattutto quando usato per accessori tipo cravatta o altro, mentre per camicie, maglie o perchè no pantaloni il colore deve virare sullo scuro, un po’ come i vecchi mantelli dei centurioni romani(ops, che caso l’esercito dell’impero romano aveva scelto il rosso per i propri mantelli).

Oltre al potere ed il sesso, il rosso è diventato parte integrante della nostra vita, facendo salire immediatamente il grado di attenzione quando si nota qualcosa di tale colore:
il rosso dei semafori, delle spie che segnalano un malfunzionamento, ecc. ecc.
Dato che la risposta è immediata ed inconscia sta a noi trovare il giusto modod’inserire tale tonalità nel nostro stile, in modo da comunicare il nostro ‘status’ di persone meritevoli di uno sguardo più approfondito.

Da migliaia di anni tale colore è simbolo di forza e passione, inoltre se ora grazie alla chimica moderna fare capi e stoffe di colore rosso è quantomai facile, il nostro cervello e quello delle donne in particolare, ha ben impresso nella propria psiche l’archetipo che è costoso, raro e solo persone di alto livello lo indossano, visto prezzo e difficoltà nell’averlo.

Io che non porto cravatte, ho sperimentato con piacere sciarpe di questo colore ed anche maglioni e camicie, si deve solo stare attenti alle tonalità scelte, altrimenti otteremo l’effetto contario:
come sempre in Seduzione, piccoli particolari fanno una grande differenza.

Sergio
sergio@fireofman.com

Lascia un commento