I Have A Dream: ovvero Io Ho Un Sogno

I Have A Dream che l’uomo non sia più schiavo,

I Have A Dream che anche l’ultimo degli zerbini non venga trattato come uno schiavo

I Have A Dream che le donne si accorgano che non gli è dovuto tutto

I Have A Dream che se proprio c’è qualcuna che gli è dovuto tutto, sia una strafiga…

I Have A Dream che anche un introverso può dire quello che pensa e scopare lo stesso,

I Have A Dream che gli zerbini siano considerati specie protetta prima ed estinti subito dopo,

I Have A Dream che l’essere uomo vada guadagnato, non sia un diritto

and…

I Have A Dream che le ciccione con i loro culi sudati stiano il più lontano possibile da me,

I Have A Dream che le donne che se la tirano troppo diventino poi delle tope strappate,

I Have A Dream che le donne restino belle ed imprevedibili come lo sono nel fiore degli anni.

Ne avrei molti altri di sogni, ma era solo una piccola parafrasi del discorso di Martin Luther King che con queste poche lettere dell’alfabeto ha dato speranza alla sua generazione.

Un lettore in una email mi chiedeva dove trovo gli spunti di cui parlare,  si chiedeva come nasce un articolo del genere, cosa c’è nella mia mente che non funziona come tutte le altre:

molto semplice, ve lo dico subito!

Sono attento ai dettagli, guardo semplicemente quello che mi accade personalmente o che comunque entra nel mio campo visivo:

risulta essere materiale continuo su cui potrei scrivere.

Ma veniamo ad oggi, perché ho il sogno di liberare dalla schiavitù anche gli Zerbini, perché mi sono schierato dalla loro parte, quando solitamente non faccio che offenderli e denigrarli, perché questa giravolta spaziale(Goldrake Docet)?

Semplice, qualche ora fa ero fuori ed entra nel mio campo visivo un essere maschile, leggermente sovrappeso, ma non troppo, alto vestito non da seduttore ma almeno decente, lo vedo e… rimango stupefatto, non posso fare a meno dopo la prima risatina mentale di presa per il culo, non posso fare a meno di soffrire per la sua umiliazione, sento quasi come mio il grado di schiavitù che deve sopportare.

Normalmente salvo rare eccezioni, look da seduttore portato da qualche uomo, possibile concorrenza o rottura di coglioni nel rimorchio, non guardo molto gli uomini normali, zerbini o no fa poca differenza, la loro utilità per me è vicina alla zero.

Oggi però noto il nostro zerbino che aveva uno zaino/borsa sembrava di pelle e con varie borchie da cattivo:

dato il suo ciuffo del riporto alzato dal vento, mi sembrava improbabile vederlo con tale zaino.

Infatti mentre mi avvicino realizzo che è una borsa da donna, che lui gentilmente se ne faceva carico per chissà quali urgenti cose da fare della donna.

A tutti i fidanzati è capitato prima o poi di tenere per qualche momento una o più cose dell’altro, niente di male in questo, non solo è logico e normale, sarebbe strano se non lo fosse.

Purtroppo l’umiliazione era solo all’inizio, oltre alla borsa a tracolla teneva con una mano due cartoni di vino da tre bottiglie l’uno, mentre al polso dell’altra mano il guinzaglio di una cane da lecca, la mano usata per tenere una custodia non so di cosa ed una non tanto piccola bottiglia d’acqua..

Ma sai come sono queste cose, quando vai in giro la roba tende a moltiplicarsi fino a raggiungere tutto lo spazio a disposizione.

Già, tante volte ho visto coppie caricate come ciuchi da soma, ma oggi non era così:

a neanche 5 metri da lui c’era la sua donna che sapete cosa aveva in mano?

il cellulare su cui stava chattando amabilmente.

Sono ripassato dopo dieci minuti e lui era sparito, forse travolto dal suo stesso peso portato, oppure schiacciato da qualche auto o camion da cui non ha fatto in tempo a scansarsi per colpa dell’eccessivo peso.

Non ho visto lui, ma in compenso ho vista la sua dolce partner(che forse con poca luce e molto tiraggio potrebbe arrivare al sei), che non aveva cambiato di una virgola la sua attività di chat più veloce del West..

Comprendo, davvero lo comprendo, sicuramente gli è sempre stato detto che deve essere gentile, gentiluomo con le donne, sono esseri fragili che vanno risparmiate dalle fatiche di ogni giorno:

me ne assumo io l’onore e l’onere dice lui, pensando che sia una cosa normale a cui l’uomo non può sottrarsi se vuole poter beneficiare di una donna accanto.

I Have A Dream che anche lui capisca che non c’è alcun motivo valido per farsi schiavizzare, le donne hanno lo stesso e forse più bisogno di noi di un partner accanto:

non ci viene fatto un favore, una grazia scesa dal cielo di cui dobbiamo solo esserne contenti.

Qualcuno dirà “ma che te ne frega, contento lui, contenti tutti!”.

Vi non avete visto la sua faccia, per questo pensate e dite così:

mi ha guardato per un attimo e gli si leggeva chiaro in viso che ci soffriva, che avrebbe voluto camminare come me, con la testa alta, vestito figo e senza essere caricato come un ciuco di montagna.

I Have A Dream che lui e gli altri migliaia, milioni come lui capiscano finalmente che la decisione è solo sua, nessuno ti obbliga a calpestare la tua dignità per qualche pelo di passera ogni tanto.

La decisione di rimanere zerbino o diventare un Seduttore con le palle quadrate, un vero Uomo nel senso più alto del termine, spetta solo a lui, nessun altro può scegliere per lui.

Migliorando, imparando a dire di no, a mettere dei limiti che non si possono superare non è essere stronzi, è diventare Uomini, che altro non è che il primo passo verso l’attrazione e la seduzione delle donne migliori, quelle che gli zerbini non sanno di cosa farsene:

sanno di valere e giustamente vogliono uomini dello stesso alto livello, perché mai si dovrebbero accontentare di uno zerbino.

Lascia un commento