Di cosa Parlare con una Donna che ti Piace molto.

Di cosa parlare con una donna che ti piace è più facile di quello che pensi…

Levati dalla testa che devi sparare le battute più brillanti del pianeta, farla ridere o fare colpo, non tutte amano i giullari appena conosciuti, inoltre se non fai il comico di professione non è così facile far ridere una ragazza di cui non sai niente.

di cosa parlare con una ragazza

Vuoi una risposta breve al di cosa parlare con una donna?

Devi parlare di quello che sente/i, che accade, facendo in modo che sia rilevante per lei!

Bene, articolo finito, alla prossima volta…

La risposta sopra è oro puro, conservala:

man di mano che cresci nel tuo percorso di seduzione, del diventare un seduttore capirai i sempre più significati profondi che ha.

Infatti se da una parte era una battuta il dire “articolo finito”, quando pienamente capita la risposta è sufficiente per spiegare di cosa parlare con una ragazza che ti piace.

Questa domanda non andrebbe neanche fatta, ma data la sua frequenza, vuol dire che molti sono in difficoltà con il decidere di cosa conversare con una donna.

I manuali da 9,99 euro e i migliaia di Post sul web a questa domanda rispondono in modo che definire triste è fargli un complimento…

Partono con gli argomenti da evitare, di solito questi:

  • Religione
  • Politica
  • Sesso

Per finire con la ciliegina sulla torta che è mai e poi mai:

  • Parlare della ex!

Dopo queste perle di saggezza su cosa evitare, vengono al vero succo, cioè al di cosa parlare con una donna che ti piace, verso cui senti attrazione fisica e mentale.

Discorri amabilmente di questo e non avrai mai problemi(ma neanche sesso):

  • Musica.
  • Viaggi.
  • Concerti.
  • Viaggi per andare ai concerti ad ascoltare la musica.

Provate a seguire i loro consigli e poi mi fate sapere come è andata.

Come sappiamo le ragazze amano andare ai concerti ed ai festival musicali, dove oltre il 90% di loro viene palpata contro la loro volontà e si devono muovere sempre in gruppo per l’altissimo rischio di essere stuprata(statistiche Britanniche ed Americane).

Sarà per questo che l’80% dei presenti a queste manifestazioni sono uomini…

 

La verità sul di cosa parlare con una Donna che ti piace:

Non vale quasi niente l’argomento che scegli, quello che conta è chi ne parla e come ne parla.

Questo vuol dire che puoi dire tutte le cose giuste come devono essere e lei non vede l’ora di andarsene e lo fa alla prima occasione.

Arriva un altra persona dice tutte le cose sbagliate e la seduce in dieci minuti.

Oppure ripete le stesse cose che hai detto tu e non hanno funzionato e dopo pochi minuti lei gli salta addosso per scoparselo.

La grande preoccupazione esistente per cosa dire, di cosa parlare nasconde altri problemi:

un credere che vi siano frasi magiche che aumentano i vostri superpoteri.

Esistono è vero frasi di inizio conversazione, di inizio approccio che aumentano le percentuali di riuscita, ma se i vostri risultati sono zero, anche raddoppiare o triplicare non cambia niente:

qualsiasi cifra moltiplicata per zero da risultato zero!

Minimo metà della conversazione è non verbale!

C’è chi si spinge a dire che oltre il 90% della comunicazione tra due persone non viene trasmessa dalle parole, ma dal linguaggio del corpo e dalle microespressioni facciali, altri meno oltranzisti affermano che sono circa i tre quarti della comunicazione ad essere non verbale.

Vuoi sapere cosa comporta questo?

Perché se le parole hanno così potere di solito, qui non lo hanno?

Va fatta una piccola distinzione per capire perché a volte le parole contano poco:

la semplice scelta dei vocaboli vale quasi niente in ogni situazione se non è accompagnata da qualità accessorie che ne esaltano la loro potenza.

Qualità che sono :

  • Tono, Timbro e Volume di voce.

  • Velocità con cui vengono pronunciate.

  • Come e quando sono dette.

  • La nostra faccia, espressione mentre diciamo queste parole.

  • L’ambiente circostante.

  • Chi dice tali parole(of course).

Quindi un semplice “Ciao” detto da un seduttore con look strafigo vale un milione di volte di più della frase perfetta da rimorchio di un morto di figa.

Vediamo ad esempio una frase molto a rischio che vi sconsiglio di pronunciare fino a che non avete conferma che venite percepiti in un certo esclusivo modo.

Poco dopo aver conosciuto una bellissima ragazza dirle:
“ti ho fermata perché appena ti ho vista mi hai fatto molto sesso, cosa che non accade quasi mai”

Se lei percepisce che siete sfigati, affamati, per lei è un’offesa ed anche grande, se fino ad ora vi aveva dato una piccola possibilità di parlarle è quasi sicuro che ora ve la tolga in malo modo.

Quando chi l’ha rimorchiata è un seduttore, lei indipendentemente dalla sua apertura sessuale, percepisce chiaramente la frase come un complimento, un semplice dire come stanno le cose, perché mentire se è stata questa la motivazione.

La ragazza donna se di livello adeguato sente che la frase ha altre parole non dette(le parole in corsivo qui sotto), che non abbiamo detto tutto:

… mi hai fatto molto sesso, cosa che accade raramente, ci vogliono persone speciali perché ciò si verifichi.”

C’è stata attrazione, un piccolo momento pieno di magia, cosa rara ed il seduttore, l’uomo con le palle vuole sapere chi è, come è questa ragazza, questa donna che ha prodotto tale effetto su di lui:

l’attrazione uomo donna è solo naturale, non c’è da vergognarsi, niente di più, niente di meno.

Non sapere cosa dire al tuo migliore amico…

Non sai cosa dire quando rimorchi una bella ragazza o incroci casualmente la donna dei tuoi notturni sogni erotici perché stai cercando di essere quello che non sei:

stai cercando la frase magica che la faccia cadere ai tuoi piedi.

In poche parole, non sei nel momento, non stai vivendo nel presente, ecco perché ti blocchi e non ti viene in mente niente di così bello da farla cadere ai tuoi piedi…

Vuoi una frase che la faccia innamorare al volo di te, ma questa frase non la sai, quindi vuol dire che non fa parte del tuo essere uomo in questo momento, come puoi pretendere che crei attrazione verso di te?

Risulterà solo distonica e forzata, qualcosa che non ti si addice.

Ti prepari forse la frase o gli argomenti se sai di incontrare poco dopo il tuo migliore amico o la compagnia con cui esci da una vita?

No, certo che no!

Al limite se ti è successo qualcosa di strano, di inusuale, pensi che devi ricordarti di dirglielo, ma non certo pensi in precedenza all’intera conversazione che avrai con lui/loro.

Di cosa parlare con una Donna che ti piace molto.

Di la verità, pensa che tristezza sarebbe se lei si innamora del finto personaggio che hai inventato per rimorchiare, pensa la delusione che proverà il giorno che scopre che eri solo un impostore, bravo ma impostore!

Non esistono al contrario di cosa scrivono i manualetti/post web menzionati prima argomenti da evitare, ci sono solo modi di parlare migliori e conversazioni nate dal momento presente che funzionano e interazioni sviluppate da calcoli a tavolino che non funzionano quasi mai.

Il tuo non trovare la frase adatta è dovuta ad un over-thinking:

ci stai pensando troppo, vuoi fare colpo!

Lascia perdere, altrimenti il colpo lo farai ed anche bello grosso, solo che sarà il rimbalzo il forte rumore che senti.

Quando l’immagine che proietti di te è uguale a quella che piace a lei, la tua voce esprime sicurezza, un’autostima profonda, un sapere chi sei non presuntuoso ma fermo, l’argomento della conversazione, come del resto la frase di approccio, è irrilevante.

Parlare con una Donna ha solo due argomenti!

Quindi devi scegliere tra questi due, non ve ne sono dieci, cento o mille, ma neanche 5:

sono sempre stati due e sempre lo rimarranno!

Vuoi sapere quali sono?

Sicuro che sei pronto a restringere la tua visione ad una bipolarità?

Ok, come vuoi, io ti ho avvertito, ecco le uniche due cose di cui parlare con una ragazza:

  • Personali

  • Non personali.

tutto rientra in una di queste due categorie, non importa quanti nomi diversi gli dai, alla fine, al succo, quello che importa davvero è solo se è o non è personale, il resto sono quisquilie che non valgono niente.

La difficoltà del personale, la frequente inutilità del non personale…

Gli Introversi sono spessi restii a parlare di cose personali, del loro sentire più intimo, è la loro natura poco possono farci.

Gli estroversi non sono messi meglio, certo che ne parlano tranquillamente a volte, ma gli manca la necessaria profondità perché diventi personale davvero, per essere percepito come vero ed autentico dalle ragazze che ascoltano le loro parole.

Partiamo dall’approccio, vediamo i due distinti modi di relazionarsi con una bella ragazza.

Rimorchio non personale:

ciao, scusa, un’informazione, sai mica dove è la stazione, museo, via dello sfigato ecc. ecc.

Rimorchio personale:

ciao, sei davvero una ragazza molto bella, mi piace particolarmente il modo in cui hai legato i capelli, ricorda molto i primi films di Tarantino ed allo stesso tempo è attuale, quasi futuristico…

Le frasi sono solo di esempio per illustrare personale vs non personale, non sono frasi da usare:

tanto per dire la seconda come frase di approccio è veramente troppo lunga e difficile da capire immediatamente detta da uno sconosciuto.

Versioni simili ma ritagliate secondo la situazione reale possono essere usate nella successiva conversazione, ma non come “incipit d’attacco“.

Passare dal Non personale al personale:

La più grande difficoltà che incontra chi usa metodi non personali come tattica di rimorchio è il passare dal non personale al personale.

Credo sia la domanda più comune sull’approccio che mi viene fatta, di solito con queste modalità:

No, no, non ho problemi a conoscerla, a rimorchiarla, il problema viene quando devo passare dal farmi spiegare la strada al personale su di lei…

Vediamo di capirci subito:

chiedere un’informazione, farsi spiegare la strada per andare in un posto, non è rimorchiare, approcciare, conoscere.

Può essere usato come rompighiaccio in certe situazioni statiche, tipo ristorante, bar teatro, ma su strada non è conoscere, è chiedere un’informazione!

Risulta più difficile questo passaggio che partire subito con il personale!

Far scivolare la conversazione da argomenti generici, innocui a cose personali che hanno incisività senza farsi sgamare che abbiamo usato l’informazione come scusa per rimorchiare è difficile, veramente molto difficile.

I più si fanno beccare non quando ci provano, ma appena ci pensano, di solito con faccia disgustata di lei come reazione naturale.

Questa sottospecie di uomo vorrebbe approfondire la mia conoscenza, forse si illude anche di potermi scopare e non ha neanche le palle di rimorchiarmi direttamente, deve usare le info come scusa…

Patetico sfigato, vade retro, lungi da me!

 

 

 

Lascia un commento