Combattere l’acidità femminile è possibile?

Dopo la fame di topa, il problema più grande di un uomo è l’acidità femminile.

Da tempo immemorabile si usa dire frasi stereotipate del tipo:

zitella acida, topa ghiaccia acida come poche e via dicendo.

Forse sarà la mancanza di un uomo accanto a scatenare questo surplus di acidità in donne che senza quella faccia sempre incazzata potrebbero essere anche scopabili o addirittura relazionabili.

Credo di no, purtroppo vi sono molte acide anche tra le fidanzate e le felicemente(?) sposate, quindi la chiave di questa disgrazia immensa deve essere altrove.

Ma dove?

Non riesco ad avvicinarmi alla soluzione, allora come il giovane apprendista Jedi che chiede consiglio ad Obi Wan Kenobi, anche io mi rivolgo alla mia guida spirituale, a qualcuno che ne sa più di me.

Il caro arzillo uomo ormai in là con gli anni, scopritore per primo del perché le passere sono strette o larghe, mi guarda con aria comprensiva mentre ascolta le mie supposizioni.

Poi di colpo mi fa segno di fare silenzio, scuote la testa e con il potere supremo di chi ha più testosterone nel sangue che Skiwalker midochlorian, finalmente la verità viene rivelata:

Non è un marito, fidanzato, accompagnatore, quello che le manca, zitella come accompagnata, quello che manca è una qualità universale possibile in potenza, ma quasi mai espressa in pratica.

La mia testa è ormai confusa, quale sarà questa qualità universale, questo agente supremo che ha in mano il destino della donna e quindi anche degli uomini che entrano nella sua vita?

Vedendo le mie difficoltà il Maestro topesco continua:

quello che le manca sono delle scopate fatte bene, che nella quasi totalità dei casi la donna acida non fa.

Prima che io stupidamente esponga altri dubbi da principiante dell’ordine uterino, mi dice:

alt, capisci bene, non le manca scopare, le manca scopare per bene!

Nessuna donna che sia pienamente soddisfatta a letto(auto pullman, vespa, ascensore ecc.), è mai stata acida e mai lo sarà:

non importa che lei o il suo partner pensano di scopare bene, sono poveri illusi.

La verità ti trasforma immediatamente, qualsiasi cosa compresa non a livello intellettuale che sono solo giochini del nostro ego, quanto a livello di esperienza trasforma la vita in un istante:

alle nove entra nella stanza una donna acida, alle undici dopo una trombata fatta bene, esce finalmente una donna che si comporta con la leggerezza e l’essere soave proprie di ogni donna degna di questo nome.

Certo con una sola scopata meritevole all’attivo dopo anni di rapporti meccanici della stessa durata di una pubblicità in prima serata(30/60 secondi), sarebbe troppo veder rifiorire immediatamente e completamente la donna ex-acida.

Ripetendo la cura più volte, noteremo come la sua faccia perderà il grugno tirato alla “sono sempre incazzata con tutto il mondo…  e tu che che cazzo hai da guardare, maniaco guardone, stupratore in potenza e porco che non sei altro!”

Se l’acida attualmente in terapia di riabilitazione ha la fortuna di trovare qualcuno che continua a trombarla come si deve anche dopo le prime 3/5 volte, la trasformazione sarà incredibile, da stropicciarsi gli occhi per essere sicuri di non vedere illusioni e miraggi o essere sotto effetto di qualche fungo allucinogeno.

La voce diminuirà di volume ma triplicherà in dolcezza e sex appeal, il linguaggio abbandonerà il suo esagerare nei complimenti, con il linguaggio forbito che la contraddistingue, come abbiamo sottolineato poco sopra( cazzo hai da guardare, maniaco guardone, stupratore…), mentre la pelle verrà riportata ai suo valori normali, perdendo l’eccesso di acidità.

Pelle più luminosa, umore migliorato con allegria vera che sostituisce il sorriso a 32 denti falso come una moneta da 347 centesimi e mezzo.

Stop, fermi tutti, direbbe il Maestro del punto G e dintorni, se leggesse queste mie modeste righe:

non è che abbia fatto questa gran cosa, smettiamo di attribuirle meriti che non ha.

Semplicemente è tornata tra le donne sane, è tornata dove sarebbe dovuta stare fin dal principio.

Il Maestro Jedy di vagine con annessi clitoridi mi fa cenno di aspettare e mi dice che devo rispondere a questa semplice domanda:

Conviene trombarsi una donna acida?

Si, No, Forse, tutto dipende dalla tua pazienza, la bellezza di lei e la facilità difficoltà con cui possiamo arrivare a fare tali scopate rivelatorie:

Se è super-stra-extra figa, merita quasi sempre, non si rifiuta una donna che è il nostro ideale di bellezza!

Passare dalla prima seconda scopata ad una vita acid free, è un percorso che richiede più tempo:

tempo che spesso il Seduttore non ha o non vuole sprecarlo con un’acida che non scopa grazie ai suoi problemi di comportamento acido.

Ogni scopata fatta bene toglierà la presa a qualche comportamento acido, quindi più uno la scopa(per bene), più la sua acidità o qualche aspetto di essa, tenderà a svanire sciogliendosi come neve al sole.

Scopare la donna Acida non ha solo svantaggi…

Già vi vedo che mentre leggete le ultime novità e consigli su FireOfMan improvvisamente rimanete sbalorditi, dato che un dubbio si è fatto strada nella vostra mente:

Vantaggi?

Con una donna acida?

Ce lo siamo giocati il caro Sergio, l’esperienza web di FireOfMan è stata troppo per lui.

Devo contraddire chi la pensa così, vero che è comprensibile vedere solo nero, ma…

…I vantaggi ci sono e sono pure di valore!

Vediamo allora quali sono i vantaggi dell’acida!

  • Grande soddisfazione nel vedere la faccia di lei, in particolare quando finalmente realizza che non conosceva un beneamatus cazzus riguardo al sesso.
  • Può sembrare di scopare una vergine, qualcuna poi è veramente illibata.
  • Molte acide hanno elevati punteggi di I.Q.
  • Sono molto riconoscenti dopo la trombata da segnare nel calendario.
  • Non capita tutti giorni di avere cori da stadio, bandiere e quant’altro per scopare una di livello alto.
  • Migliorare la qualità della vita delle persone intorno a noi è l’unico motivo per fare qualcosa.

 

Coincidenza temporale o disegno preciso di qualcuno?

Curioso il fatto che la maggiore scoperta di nuovi casi di donna acida venga fatta all’avvicinarsi dei trentanni o poco dopo.

Sarà forse l’uscire dalla fase in cui la donne hanno maggiori opportunità, con porte che si aprono al suo semplice ingresso, ricordo benissimo una ragazza di 22/24 anni che lamentandosi del suo pigro uomo diceva:

ma io ho 24 anni mi devo muovere, divertire, giocare ecc. ecc.,

Per anni ho sentito ripetere questa frase fino al giorno in cui i trenta avevano pochi mesi ad essere raggiunti.

Dopo il vuoto assoluto:

commenti sulla sua età aboliti di colpo… acidità in arrivo?

Sergio

sergio@fireofman.com

Lascia un commento