Carisma: serve poco per averne (poco)

Il Carisma definito con solo due parole

Dato che il carisma è una qualità, un attributo, una dote o dono misurabile solo rispetto all’effetto prodotto sulle altre persone, risulta palese che come ci comportiamo in presenza di esse, incide e cambia in positivo o in negativo la percezione che loro avranno di noi.
Abbiamo visto in vari post su Fire of Man come la nostra voce, parole e struttura del discorso accompagnate da postura e movimenti coerenti ci fanno percepire come dotati di questa meravigliosa qualità, che a parte il fattore importantissimo con le donne soprattutto le top, c’aiuta(molto) anche in tutti(o quasi) gli altri settori della nostra vita.

Il carisma può essere definito in milioni di modi differenti, anche perché vi sono vari tipi di esso e situazioni in cui lo abbiamo meno o di più, ma alla base possiamo individuare un paio di caratteristiche che ricorrono sempre e che se adottate ci faranno immediatamente fare un notevole salto di qualità nella giusta direzione.
Bando alle ciance e sveliamo subito il segreto(di pulcinella):
essere interessanti ed interessati.

La maggior parte delle persone(ego docet) si concentra quasi esclusivamente sulla prima parte, cioè l’essere interessanti, anche se raramente poi ci riescono davvero.
Comunque l’essere interessanti anche una volta ottenuto tale status, tra l’altro variabile in base alle diverse persone con cui s’interagisce, non ci porta che a metà strada.
Manca una parte fondamentale dell’essere carismatici:
essere genuinamente interessati agli altri, o perlomeno alle persone su cui vorremmo avere un po’ di influenza.

L’essere interessanti non è solo come abbiamo visto in vari post sui social skills, un problema di come strutturiamo il nostro parlare, della modulazione della voce, del nostro gesticolare o tutto quello che riguarda il momento dell’interazione, è soprattutto un’espressione di chi siamo, il totale della nostra vita, conoscenze, viaggi ed esperienze.
Tutte cose che c’arricchiscono e ci fanno migliori e più interessanti persone, dato che anche con tutte le tecniche del mondo, se le nostre parole poi sono vuote, sono solo dei costrutti basati sul nulla, magari qualcuna più stupida uno riesce anche a fregarla, ma come prova sul target più alto, immediatamente il bluff viene scoperto ed il castello di carte crolla.

Allo stesso tempo risulta importante, non perdere mai di vista che il dialogo è fatto da due(o più) persone; concentrarsi troppo su di noi, su cosa dire e fare ci fa perdere la parte più importante che è conoscere l’altra, la donna che abbiamo davanti(o anche uomo per il carisma o lavoro).
Intanto un piccolo trucco, sapete di che colore ha gli occhi della persona con cui state parlando?
Se non lo sapete non gli state dando la giusta attenzione, da ora in poi ogni volta che parlate con qualcuno/a controllate di che colore ha gli occhi, questo vi porta a dargli almeno per qualche momento il vostro esclusivo interesse, da lì in poi sarà più facile proseguire su questo tono.

Per quanto le persone siano scarsamente capaci di leggere le microespressioni del volto e sovente sbagliano e di brutto,(controllate questo articolo se non ci credete), con il tempo e con dimostrazioni palesi di menefreghismo, state tranquilli che le persone notano il fatto; inoltre non importa se è vero o no che state ascoltando, quello che conta è la percezione che avrà del vostro interesse chi vi sta parlando.
Si perchè non importa affatto se uno è bravo o no a leggere i volti altrui:
1) tendiamo tutti a sovrastimare abbondantemente le nostre abilità
2) su quello che vediamo, vero o no che sia, prendiamo le nostre (ir)razionali decisioni
risulta importante quindi non solo essere genuinamente interessati a cosa dice l’altra persona, ma fare anche in modo che chi ci parla percepisca correttamente ciò, altrimenti sarà solo inutile fatica sprecata.
Per fare questo, visto che non sempre ci possiamo fidare di come gli altri leggono il nostro volto, è importante fare riferimenti pertinenti nel nostro parlare colegandoci a quanto appena ascoltato, così non ci possono essere dubbi di sorta ed anche se all’inizio c’erano, spariscono come per magia.

Sergio
sergio@fireofman.com
oppure:
fireofman@fireofman.com

Lascia un commento