Capire le Donne: basta comprenderle e amarle?

Capire le Donne dice qualcuno è difficile, altri dicono che è fin troppo chiaro il loro pensiero, le opinioni divergono di molto, si va dall’impossibile  del comprendere le ragazze bellissime al fatto lampante che di capire cosa pensano cesse e butrillose di vario genere non frega giustamente un caxxus a nessuno!

Certo per me, per Te o qualsiasi altro Uomo degno di tale nome può talvolta rappresentare una sfida intuire le misteriose azioni che compie, o farà la Venere appena approcciata, ma questa sarebbe solo una sfida intellettuale, ai fini pratici non serve a niente o quasi in Seduzione.

Capire le Donne non serve a niente!

Se il titolo non è abbastanza chiaro posso pure dirtelo un’altra volta:

capire, comprendere le donne non ti è di nessuna utilità in seduzione, anzi può pure essere controproducente non di poco.

Fai forse lo psicologo o lo psichiatra?

No, quindi il tuo obiettivo non è capire come funzionano i suoi due neuroni, quanto che taglia porta di reggiseno, guardano verso il cielo o verso la terra i suoi capezzoli, come portartela a letto quando vuoi tu, e opzione per uomini intelligenti:

sono i suoi due neuroni in grado di reggere una conversazione interessante o va solo scopata e mandata via il prima possibile perché l’unico motivo utile per cui apra bocca è un blow-job e non certo parlare!

Messa così sembra drastica la cosa, ma devo dirti una cosa la seduzione, l’attrazione le relazione interpersonali non sembrano drastiche, lo sono, molto più di quello che normalmente uno pensa, quindi prima inizi a comportarti di conseguenza meglio è:

se il tuo obiettivo è capirla è probabile che finirai in zona amicizia e non te la scoperai mai e detto tra me e te nemmeno la capirai un pochino.

Il tuo fine è scoparla vista che la desideri notte e giorno?

Bene, vedi di fare in modo di creare attrazione prima e seduzione poi e come per magia non solo riuscirai a farci sesso, ma capirai molto più di lei che se stavi ad ascoltarla per anni come amico!

 

Capire le Donne, Comprenderle, Desiderarle, Amarle o…

Alcuni dicono che non serve capirle o comprenderle, basta desiderarle o amarle…

Be io direi poveri illusi, che siamo rimasti ai tempi dei segaioli romanzieri del 1300 con la madonna degna di tutte le virtù che io poeta sfortunato amo e desidero con tutte le mie forze, però lei intanto scopa con un altro(O ALTRI), come ad esempio Dante, Petrarca e altri illustri masturbatori seriali del passato, seppur grandissimi uomini di cultura.

Vero desiderare una donna può essere un grande afrodisiaco per lei ma vi è una piccola condizione che molti si scordano di sottolineare:

solo se lei desidera chi la vuole.

Essere desiderata da un uomo che non le piace, sapere che quell’essere che le fa ribrezzo ha pensieri sporchi su di lei non le causa nessuna eccitazione, bensì schifo, ribrezzo, repulsione e niente le farà cambiare idea.

Lo stesso in misura minore di schifezza vale per chi la ama senza che lei lo contraccambi, questi sono retaggi dell’amor cortese romanzato da generazioni di poeti, come ho detto prima, molto dediti all’onanismo, ma poco hanno a che vedere con la situazione reale dei rapporti Uomo Donna.

Qualora sei preso in modo totale da una ragazza, innamorato che te la sogni giorno e notte, devi sperare che lei sia di animo molto buono e quindi ti caga in pieno e non ti degna né di un solo sguardo, né di un minimo fugace pensiero, questo perché…

SE è una donna nemmeno cattiva, ma diciamo standard si approfitterà di te in modo plateale e tu ne sarai pure contento!

 

Attrazione e Seduzione catturano spirito e corpo non capirle e comprenderle…

Salvo le calcolatrici che come detto non interessano, l’attrazione, la prima parte della seduzione è per la maggior parte irrazionale:

la donna la vive in modo emozionale, un turbine di sensazioni si scatena dentro di lei e la dirige verso una certa persona invece che il resto del mondo maschile.

Questa sua azione-decisione non ha niente a che vedere con il tuo amarla, capirla, comprenderla, desiderarla:

sono altri meccanismi che agiscono e se li conosci qualcuno le tue probabilità di essere il prescelto aumentano, altrimenti devi affidarti al caso che ti ha dotato o no di certe caratteristiche e allo svolgersi della tua vita che ti ha formato in un certo modo invece che in un altro tra gli infiniti possibili.

Detto in modo più diretto:

può non fregarti assolutamente niente di lei e lo stesso te la offre dopo poco che l’hai conosciuta su di un piatto d’argento anche se è vergine e già fidanzata con un altro.

Al contrario puoi essere l’uomo più innamorato al mondo di lei, che capisce ogni sua azione, comprende ogni sua parola, la desideri giorno e notte, eppure:

non verrà mai con te nemmeno se la paghi parecchio perché ti considera che ne so, asessuato, non maschio abbastanza, le fai schifo, and so on…

Ti ricordo che i motivi per cui una donna non vuole andare con un uomo sono migliaia di volte superiori al numero di ragioni per cui invece con un determinato maschio ci vuole fare del sano sesso.

 

Introversione e Timidezza sono un Ostacolo?

Dipende.

Molti uomini introversi per non parlare dei timidi sono portati a fare “overthinking”, in italiano “pensarci troppo su”, quindi cadono spesso nella trappola di cercare di capire le donne, cosa pensano, perché fanno una cosa invece di un’altra:

energie sprecate, maggiore probabilità di fare una teoria unificante in fisica teorica o dimostrare esistenza o no di Dio che riuscire a comprendere cosa pensano e perché agiscono in modo assai contorto ragazze e donne di tutte le età ed etnie.

L’interazione dei due neuroni nella scatola cranica di un essere femminile è un sistema caotico complesso di cui è praticamente impossibile prevedere il risultato:

quindi si, in questo caso purtroppo frequente essere introversi o ancor più grave timidi è un enorme ostacolo.

Per tutti gli altri ragazzi e uomini introversi che semplicemente vanno per la propria strada non cadendo nella trappola dell’overthinking, non è uno svantaggio essere interno centrati, ma quasi sempre un notevole vantaggio.

I social skills, come ho ripetuto molte altre volte, sono abilità facilmente acquisibili, mentre intelligenza, introspezione ed essere centrati sul proprio essere è in pratica una missione impossibile per gli estroversi!

Lascia un commento

Privacy Preference Center

Necessary

Advertising

Analytics

Other