Capi Invernali: cosa comprare per essere Figo

Capi invernali da acquistare per migliorare il proprio guardaroba e sedurre le ragazze belle, o per farlo precipitare ancora più in basso e non sedurre nemmeno una cessa cicciona ninfomane in crisi di astinenza!

Un fedele lettore mi chiede qualche giorno fa se 1000 euro fanno per comprare roba figa, che attrae, visto che era questa la sua cifra stanziata per tale obbiettivo, cioè l’avere un look in grado di creare attrazione nelle ragazze belle.

Parlando gli scappa detto che un paio di acquisti di roba trend li ha già fatti…

Capi invernali: cosa comprare per essere figo

Visto che ha già speso un po’ voglio vedere se sono capi portabili o meglio di no.

Quindi mi faccio mandare le foto…

Aiutami a dire sfigati, capi sfigati, sfigati capi che di più non si può:

un maglione multicolorato(129 euro) che non si può vedere oltre i 5-7 secondi, causa rischio danneggiamento permanente della retina.

Una camicia colore tenue pastello(89euro) che andava buttata pure senza sti colori semy-gay a rincarare il suo essere capo sfigato elevato alla potenza di 32.

Prima ancora del colore o colori di qualsiasi capo di abbigliamento ciò che promuove o boccia senza appello un capo è la sua struttura base:

quando è fatto male di fondo difficilmente colori o disegni possono renderlo figo, nella migliore delle ipotesi può essere portabile, meglio in casa…

Rimanendo in ambito camicia:

se ha 2 tasconi anteriori enormi e situati pure troppo in basso che sconfinano in area stomaco pancia, non c’è colore o tessuto che la salvi…

Se poi ti vuoi suicidare da solo allora cercala con tasconi giganti a soffietto che ci puoi mettere dentro pure un mattone che di spazio ce ne è ancora!

I maglioni che sono di solito di lana, cachemire o sintetici non vogliono quasi mai disegni e meno ancora qualche dichiarazione di appartenenza o battuta stupida:

sai che non vanno bene per le magliette, come puoi pensare che nel maglione le cose cambiano, semmai il divieto diventa ancor più stretto.

 

Vestire Fighetto non è vestire seducente, che attrae

La differenza non è di poco conto, infatti vestire fighetto è abbastanza facile direi per tutti o quasi, mentre avere un look che seduce è cosa rara e solo pochissimi ci riescono da soli.

Ancora di meno quelli che sono in gradi di creare stili e look seducenti per altre persone!

Come vestire fighetto:

compri capi di moda sul momento e li assembli insieme cercando di non farli cozzare troppo tra di loro.

Qualora non sei capace di farlo da solo no problem:

prendi la prima cerebrolesa da programmi TV per cerebrolesi e gli chiedi di consigliarti per acquistare dei capi fighi come i belloni che vede lei in tv e ci si masturba pure sopra non poco!

Forse l’ultimo pezzetto sul masturbarsi è meglio se lo tieni per te, difficile trovare una cerebrolesa spiritosa, dato che ci vorrebbe il cervello per esserlo.

Unica accortezza necessaria è prendere una lobotimizzata che sia attratta dalla fascia di età simile alla tua.

Altro metodo se sei molto introverso e ti riesce difficile trovare una ragazza da cui farti guidare, è copiare il fighetto della compagnia, quello che ha sempre qualche cerebrolesa totale intorno.

Vedi cosa indossa lui, le marche che acquista, fai una controprova con altri fighetti di gruppi simili e compri i capi che vengono fuori più spesso.

Ma così li imito, divento una copia di come sono vestiti loro!

Certo, non hai detto che vuoi vestire fighetto, alla moda!

Pure se optavi per il consiglio femminile “lobo” il risultato era lo stesso, se è moda il risultato è sempre quello!

 

Ho capito, devo seguire uno stilista alternativo per essere figo davvero…

No, pensandoci bene o anche male la risposta è sempre la solita: NO!

Sempre moda è, magari di qualcuno che ancora non ha sfondato mainstream, ma sempre moda è:

ha derubato qualche sottocultura del loro modo di vestire e cerca di venderla a più gente possibile che con tale sub-cultura non ha niente da spartire.

Le sub-culture e il loro modo di vestire nascono da esigenze reali e pratiche inerenti ciò che fanno, al momento che lo indossa qualcuno fuori da tale ambiente prodotto da tale stilista, non è più necessità o utilità, quanto una semplice moda.

Un esempio:

felpa scura con cappuccio sempre indossato a coprire la testa.

Com’è che persone abitanti posti caldi come Los Angeles lo indossano:

il cappuccio serve per essere anonimo, non per parare il freddo o caldo.

Un paio di scarpe da ginnastica, un paio di jeans scoloriti e cappuccio in testa:

da dietro è difficile identificarti e visto da davanti basta tenere la testa bassa e cappuccio ben calzato che superi la fronte e ricada un po’ in basso.

Risultato raggiunto, pure di fronte se uno non ti è proprio vicino non sei riconoscibile.

Cappuccio in cui non si riconosce niente

 

Ogni pezzo di questo tipologia di Look ha fondamento nella realtà, nell’essere utile per il loro stile di vita.

Questo tipo di vestire nasce nei sobborghi poveri e ad alta densità criminale delle grandi città americane.

Le scarpe:

indossare scarpe sportive è utile quando devi scappare dalla polizia o rincorri qualcuno che ti ha fregato o che vuoi punire per qualche affronto fatto.

I Jeans:

i Jeans sono i Jeans stop, non c’è da dire altro, in pratica dagli anni ’50 in poi tutte le generazioni li hanno indossati da giovani e molte pure dopo.

Felpa scura con cappuccio:

Anonimato ricercato sempre e comunque.

Vecchia funzione e nuova motivazione del portare il cappuccio indossato in tale modo:

quando agisci fuori dai limiti della legge, in qualche gang o gruppo con intenti criminali, l’anonimato, l’essere più anonimo possibile è un Must.

Molti appartenenti a questo o quel gruppo criminale o gang sono super riconoscibili con maglietta o cannottiera:

tatuaggi, piercing, cicatrici o altri segni di riconoscimento, la felpa cappuccio on è perfetta leva in un colpo solo tutti questi problemi.

Certo potrei essere io, ma può benissimo essere che è un altro dei migliaia di ragazzi che vestono allo stesso modo.

Il sistema poliziesco di riconoscimento americano si basava molto sul riconoscere il criminale tra altre 5-6 persone da parte della vittima stessa.

Meno riesce a identificarti meglio è, mi sembra lampante!

Asso di picche nasconde faccia sotto il cappuccio

Tecnologia: il cappuccio è una necessità!

In Italia causa il loro costo nel passato molto alto la tecnologia e telecamere collegate sono arrivate da meno tempo, ma negli Stati Uniti sono diffuse ovunque, non di co da 50 anni, ma da 40 in pratica si.

Testa che guarda in basso, cappuccio che passa la fronte di qualche centimetro ed ecco che le telecamere di solito posizionate sopra i 2 metri difficilmente riprenderanno il faccione, quindi niente identificazione!

Ma se serve a questo perché lo indossano così in tanti?

Per aiutare i criminali forse, visto che più lo indossano più aumenta la difficoltà del riconoscerli.

Lo indossano in tanti perché qualche stilista alternativo e pure mainstream lo ha addolcito e lanciato come moda per chi si sente alternativo, visto che ascolta il rap invece del rock-pop.

Perché tutto ciò è sfigato mi chiedi?

Non è proprio sfigato, è fighetto, soprattutto per le ragazze che seguono il tuo stesso fotocopiare qualche sub-cultura.

Detto questo capisci che all’interno del gruppo qualche incontro di sesso può esserci, ma scordati di fare il kamasutra con molte ragazze diverse…

Con le ragazze strafighe questo non funziona, anzi ha di solito effetto opposto:

quando va bene le sei invisibile, trasparente, se per caso ti nota le fai pure un po’ pena, o se osi rompergli le scatole le fai schifo proprio e ti fulmina con uno sguardo o poche parole.

Continua…

 

sergio(at)fireofman.com

 

 

 

Lascia un commento