Tag Archives: Strafiche

Uomini timidi ed introversi e la paura di approcciare (parte due)

Published by:

nice girls su fireofman.com

Usare un amico di spalla per conoscere una o più ragazze

Seppur con un giorno di ritardo rispetto al previsto, ieri la seduzione reale ha preso giustamente il sopravvento su quella internet/blog, continuo a parlare del secondo metodo più comune con cui uomini timidi, introversi e non solo si relazionano all’arte di conoscere donne nuove.

Ho affermato che credo fermamente essere il rapporto a due con la donna, il muoversi da lupi solitari il miglior sistema con cui personalità più o meno introverse si possono confrontare con le nuove ragazze da conoscere/approcciare/rimorchiare.

Resta il fatto che emotivamente parlando agire da soli richiede uno sforzo molto grande che alcuni non riescono per vari motivi a superare, almeno fino a che non conoscono me ed il mio sito (o almeno spero sia così), quindi resta solo l’opzione numero due:

dedicarsi al conoscere donne insieme ad un’altra persona/amico/conoscente.
Continue reading

Introversione: vincere la paura dell’approccio

Published by:

smoking woman

Il primo tra i due metodi più comuni per conoscere: Il lupo solitario

Lei sorride, grazie al nostro allenamento ed al post sugli sguardi, riusciamo anche a capire che è uno sguardo d’invito, aperto e chiaro segnale di voler fare la nostra conoscenza, in altri post abbiamo detto anche che solo il salto da timidi ad introversi può sbloccare la nostra seduzione, in più io e milioni di altre persone ripetono continuamente che in fondo non abbiamo niente da perdere a rivolgerle la parola, al contrario abbiamo tutto da guadagnare.

Certo tutto bello, a scriverlo sembra facile, ma la teoria è una cosa molto bella, la pratica a volte meno; certo che lo so, lo sapete, lo sappiamo che le cose stanno così, siamo introversi mica stupidi!
La paura, il timore che ci blocca, le scuse che il nostro cervello trova per farci stare fermi, per rimandare di un altro secondo l’azione, e poi ancora un altro e un altro, fino a che l’attimo è passato, lei si alza e se ne va, oppure lo scassacazzo(superestroverso) di turno va a rivolgerle la parola; certo spesso lei non se lo caca minimamente, ma ormai è infastidita ed il momento magico è passato.
Continue reading

Chi è Il Seduttore (introverso)?

Published by:

Il vero Seduttore

Le definizioni si sprecano, ma qual’è quella vera?

Nell’immaginario popolare il seduttore è colui che ha tante donne o che riesce in qualsiasi situazione a rimediare qualcosa, colui che circuisce le donne e le porta a concedersi quasi contro voglia e contro natura al suo irresistibile sex-appeal.
Non solo, sono considerati dei seduttori sono anche molti personaggi famosi televisivi o calciatori, cantanti ed altre categorie ad alta esposizione mediatica.

Mi permetto di dissentire fermamente, avere tante donne, avere scopato decine, centinaia di donne diverse non vuole affatto dire che uno sia un Seduttore con la S maiauscola, potrebbe benissimo essere il contrario.
Cosa seduce seduce, i soldi, l’essere famoso, l’esposizione televisiva, il potere e lo status o la persona, il suo carattere, il suo conoscere ed amare davvero le donne di livello più alto nella sua interezza?
Continue reading

Abilità sociali ed introversi: agire subito in due minuti o andarsene

Published by:

donna che balla in alto

Come l’ambiente percepisce la nostra energia e non ci fa cambiare ruolo

Appena entrato nel locale, mi dico che non ho fretta e mi metto ad osservare la situazione, dopo se ho voglia ed è il caso mi darò da fare per interagire con gli altri o conoscere nuove ragazze.
Già pensavo sempre così ogni volta che entravo in nuovo posto dove non conoscevo nessuno, con il risultato che dopo ore ero sempre appoggiato da qualche parte da solo, annoiandomi e contando i minuti/secondi che ancora mi separavano dall’andarmene.
Forse ricorda qualcosa anche a te che mi leggi, se non hai mai avuto questa sensazione in vita tua, il post probabilmente non fa per te, sul sito ce ne sono altri sicuramente più adatti di questo.
Ma torniamo a me, soprattutto quando da solo, ma a volte anche battendo in coppia con un amico notavo a volte che la serata finiva con questo triste copione, altre in modo apparentemente casuale filava tutto liscio come l’olio:
conoscevo ed interagivo con molti e soprattutto molte fina dai primi minuti.
Da piccolo scienziato dilettante di me stesso ho cercato di capirne le dinamiche, cosa quando e soprattutto perchè avevo risultati così palesamente diversi.
Più di una volta ho tentato di interrompere la serata negativa cercando di darmi una smossa a metà serata, ma quasi mai la cosa andava a buon fine, di solito riuscivo solo a cambiare muro dove starmene a fare da tappezzeria.
Continue reading

Interazioni fondamentali della FIsiCA sono quattro o forse solo una?

Published by:

ritratto di bella donna sdraiata sul prato per fireofman.com

Se andate con il pensiero ai vostri anni di studi, ricorderete che in fisica per convenzione le forze fondamentali che agiscono, fanno muovere, tengono insieme e danno vita a tutto quello che vediamo ed anche il così picccolo oppure così lontano da essere celato ai nostri occhi sono quattro.
Esse per non farvi sforzare i neuroni sono:
1) La forza Gravitazionale
2) La forza Elettromagnetica
3) La forza Nucleare debole
4) La forza Nucleare forte
La definizione esatta sarebbe Interazione e non forza, ma nel parlare comune e normale è quella usata e così preferisco fare anche io dissertandoci sopra in questo post dai toni scientifici ma leggeri.
Secondo gli scienziati sarebbe principalmente la forza gravitazionale che ogni oggetto dotato di massa ha in misura minore o maggiore ed agisce anche ad infinita distanza, quella che fa muovere l’universo su grande scala, cioè stelle pianeti, galassie ecc. ecc.
Mmm mi ricorda qualcosa… la gravità attrae verso di se, agisce anche ad infinite distanze, può essere quasi nulla o di una potenza tremenda che non fa sfuggire alla sua morsa nemmeno la luce come avviene nei buchi neri; mmm… sicuri che non vi fa venire in mente niente, non vi ricorda qualcosa di molto familiare anche a voi?
Continue reading