Tag Archives: Ironia

Le buone azioni del 2016

Published by:

vecchia che fuma con corona di fiori rossa in testa

Storie da libro cuore (di pietra)

Come sapete il political correct, il mielismo diffuso, oh ma quanto sono bravo e buono e cazzate simili mi provocano terremoti intestinali spesso con mancato rispetto del senso unico obbligato(cioè il vomito), mentre le feste appena passate erano sopportabili solo da chi come me ha festeggiato i Saturnali(dove si balla,si canta si sta nudi e si scopa invece che messe e cazzate varie) e non il natale; a proposito ieri trovo un amico, persona intelligente e di successo economico(partendo da zero, vero self-made-man) che alla mia domanda come ha passato il natale mi risponde:
“meno male che è passato…”
Al che rispondo ridendo, ‘almeno lo spostassero verso Maggio Giugno, almeno in quel periodo vale la pena fare qualche giorno di festa e due donne in giro magari ci sono anche…’
Mi guarda ed aggiunge, ora ridendo anche lui:
“ma se lo abolissero del tutto, non staremo tutti meglio?
E giù a ridere entrambi come due stupidi, la gente ci guardava pure male, soprattutto una signora sui 130 anni per gamba che aveva sentito la conversazione grazie ad amplifon, sordi ma felici.
Continue reading

Natale si avvicina; e le palle sono ovunque…

Published by:

niente seduzione a natale

Feste di Natale: certo non il miglior periodo per la Seduzione

Ormai mancano solo sei giorni a Natale e al suo corollario di alberi e presepi, le palle(quelle dell’albero) a quest’ora sono già al suo posto, così come le palle decorative e luminarie varie con sottofondo di musichine natalizie appestano fino ai più piccoli borghi del bel(?) paese, senza considerare i centri commerciali che le canzoncine natalizie fosse per loro le terrebbero tutto l’anno.

Le uniche palle che non stanno al suo posto e girano, girano, girano, sono le nostre, dato che passata l’età in cui i genitori ti fanno i regali e quindi l’aspetti con gioia, natale non ha(almeno per me) altra ragione di esistere; anzi quasi quasi farei una raccolta firme per abolirlo, o almeno spostarlo a maggio giugno, quando la stagione è più clemente e qualche donna in giro, magari anche scosciata, si riesce a vedere.
Continue reading

Cosa regalare alla donna

Published by:

libro con corda a forma di cuore

Prima di spendere un capitale, vediamo come ragiona la donna quando riceve un regalo

Natale si avvicina e molti(almeno quelli che una donna ce l’hanno) sono nel solito dubbio amletico?
Che cazzus gli regalo quest’anno, che non c’indovino mai?

Avete presente le tessere punti?

Quelle che danno praticamente ovunque, dai supermercati ai distributori passando per negozi hi-tech e low-tech per fidelizzare i clienti.

Bene, per assurdo facciamo conto che per far contenta una donna con i regali servono 100 bollini distribuiti in un anno di relazione.
Continue reading

Nato a Champs sur le Bisençe: Seduttore senza tempo

Published by:

Carlo Monni ed il teatro per la seduzione

Un Dandy, un Seduttore con l’arte della parola: Carlo Monni

Credo non ci sia uno tra voi che non conosce il comico, o meglio ex comico Roberto Benigni, anche io come tutti, ho fatto le mie belle risate ascoltando alcuni dei suoi primi monologhi, ma ultimamente mi è cascato notevolmente di grazia, anzi, quasi non lo reggo più.
Il primo segno di ciò, quando dopo aver detto peste e corna per anni della chiesa, dei suoi mali, nonché dei danni che ha prodotto all’umanità e continua a fare in particolare per una libera visione della donna e della sessualità in generale, ecco che improvvisamente si sposa in chiesa:
Addirittura potrei riscrivere un famoso passo del vangelo in questo modo:
Prima che il prete benedica e che Benigni si sposa in chiesa al nostro Sergio le palle cadranno in terra e rimbalzeranno tre volte.
sperando che tale affermazione superi in lettori e conoscenza nel mondo quella di Pietro e del gallo, chiudo qui con l’ex-comico perché anche troppo spazio gli viene dedicato ovunque, per ogni scureggina rivestita che ogni tanto gli parte incontrollata.
Continue reading

Le misure contano o della sindrome da spogliatoio

Published by:

sindrome da spogliatoio, razo ironico

La paura di spogliarsi in pubblico per paura di averlo piccolo o in medicina dismorfofobia peniena

Oggi invece che parlare delle cose che amo e parlo sempre volentieri(passera, donne, carisma, look ecc.) mi autocostringo a scrivere di un argomento assai poco interessante(per me) e poco discusso nelle situazioni sociali maschili(ma molto in quelle femminili), ma che grazie all’anonimato di internet viene fuori in tutta la sua devastante realtà e problemi che esso comporta per chi pensa o ha questo problema:
la paura di avere il pisello più piccolo degli altri.
Ora è vero che odio chi si vanta palesemente del proprio pisello e non perde occasione per ribadire quanto ce lo ha lungo e grosso per vari motivi:
Continue reading