Tag Archives: Introversi

50 Sfumature d’introverso…

Published by:

50 Sfumature d'introverso

50 Caratteristiche utili e non dell’introverso

Nel 2002 la dottoressa in psicologia Marty Olsen Laney pubblicò questo libro:
The Introvert Advantage: How Quiet People Can Thrive in an Extrovert World
Dove affermava che gli introversi corrispondono a circa il 25% della popolazione, dato che a suo parere caratteristica fondamentale dell’introversione è un ipersensibilità alla dopamina e quindi ipersensibilità agli stimoli.
Per gli estroversi l’esatto contrario, ricerca continua di maggiore dopamina e quindi produzione e ricerca di situazioni adrenaliche per avere ricompense dopaminiche.
Altre ricerche o statistiche alzano la percentuale degli introversi fino ad un 40 o anche 50%, ma è normalmente considerato che siano la minoranza nella popolazione normale, per la precisione circa un terzo(35%).
In compenso sono la maggioranza nella popolazione iperdotata mentalmente, geni, mostri da baraccone di Q.I., scrittori famosi e supercreativi ecc. ecc.

Ma vediamo subito queste 50 sfumature:

1. Parla poco con tanti e tanto con pochi
Avevo usato questa frase in un vecchio POST e ne sono particolarmente fiero, fa in un colpo solo piazza pulita dei vari luoghi comuni sull’introverso silenzioso, che parla poco, non ha niente da dire, ecc. ecc.
Usa questo sistema perché gli permette di avere conversazioni di livello più elevato e per una naturale istintiva repulsione verso chi non ”degno” di poter parlare con lui.
Continue reading

Testosterone: ne ho anche troppo, sono un Introverso

Published by:

foto del volto bella ragazza con capelli riccioli neri su fireofman.com

Miti e pregiudizi su Introversi e come avere alto Testosterone

Non so perché molti pensano erroneamente che essere introversi vuol dire un basso livello di testosterone; niente di più falso, a volte è vero il contrario, cioè i più sociali e popolari tra gli estroversi sono proprio quelli in deficit di tale ormone fondamentale.
Se ci riflettiamo un attimo è anche logico, come puoi essere popolare ed amato da tutti e tutte se hai alto livello di un ormone che è associato con l’aggressività, la competizione, il sesso ed altri comportamenti non proprio alla vogliamoci bene?
Voglio fare un passo indietro, cioè al nostro introverso dell’immaginario popolare e vediamo quindi un uomo che non ha mille like su facebook, diretto verso l’interno ma non chiuso in se stesso, a volte anche fisicamente ha delle posture ed assume posizioni che rispecchiano questi suoi stati d’animo e quindi preferisce la compagnia di poche fidate persone con cui parlare in profondità al conoscerne mille e cazzeggiare con altre mille ancora.
Continue reading

Introversi ed estroversi, a chi è utile Fire Of Man?

Published by:

Qualcuno si chiede se la mia decisione di rivolgere la mia attenzione al mondo degli introversi è dettata da un mio limite intrinseco, tipo il fatto di non sapere come dovrebbe comportarsi un estroverso od anche che i miei consigli hanno validità esclusiva per chi è orientato internamente.
Non è così, se ho scelto di parlare soprattutto con un tipo di persona è perché penso che se uno è estroverso ed ha più di 18 anni avrà già sviluppato un suo modo di essere che gli consente di stare abbastanza tranquillo tra molte persone e/o anche con l’universo femminile.
Non solo essendoci abituato ed avendo un sistema suo, difficilmente tenta di cambiare o di imparare altri trucchi e regole importanti per avere il massimo risultato nel mondo lavorativo o in quello relazionale-personale.
Quasi tutti gli articoli possono essere letti benissimo e messi in pratica da tutti i tipi di persone, anzi probabilmente i più sociali tra quelli che mi leggono avrebbero i benefici maggiori, essendo per loro più facile provare, sperimentare e se è il caso correggere comportamenti e modi di fare, nonché quando ci arriveremo i vari tipi di Look che contribuiscono ad aumentare il nostro successo in ogni campo della vita.
Continue reading

Social skills per introversi: Carisma e Seduzione (il Tatto).

Published by:

Ieri mi sono focalizzato sul senso dell’olfatto e alcune, non tutte, delle implicazioni che ha in seduzione e carisma, oggi parlerò prima di tutto del tatto iniziando dalla base di ogni rapporto umano, la semplice stretta di mano.
É un’usanza antichissima, anche se in epoca remota era usata tra i soldati in modo leggermente differente, in pratica quasi ad altezza del viso con impugnatura e gomito piegato, per capirsi stile la posa della prova di forza a braccio di ferro.
In effetti in modi più o meno velati quello era, con culture basate sull’esaltazione della forza e della violenza fisica che decideva i destini individuali e collettivi, ogni saluto era una mini battaglia e prova di chi aveva le braccia più forti con i due che spingevano l’uno in direzione contraria all’altro.
Logicamente chi si trovava il proprio braccio in posizione più ribaltata si sentiva sconfitto, mentre l’altro vincitore.
Ma cosa c’entra questa lezione di storia antica con carisma e seduzione, vi chiederete.
Molto semplice, il corpo ed i suoi muscoli con centinaia e migliaia di anni di uso ha memorizzato questo concetto e tende ad applicarlo anche alla sua evoluzione moderna, cioè la stretta di mano:
Continue reading

Social skills per parlare con le donne: introduzione ed errori capitali.

Published by:

L’elenco dei miei post sui vari social skills sta aumentando settimana dopo settimana, perchè se è vero che certi attributi della conversazione valgono quasi in ogni situazione e con vari tipi di interlocutore, è anche vero che le donne, soprattutto quelle che c’interessano e con cui tendiamo a farci il classico pensierino sopra, è, o meglio dovrebbe essere visto gli sfigati in giro, un parlare diverso.
Dico questo perchè ho potuto constatare come molti, fortunatamente non tutti, parlano con ragazze, ormai donne come se parlassero all’amico da bar
o peggio ancora come i bambini maschi fanno per attirare l’attenzione delle bambine.
Ecco forse se c’è un modo di risultare repellente è proprio quest’ultimo, avere il bambino dentro ed essere di spirito giovane è una cosa, ma comportarsi come un preadolescente che cerca di attirare l’attenzione, con gesti a volte anche maneschi, non credo riuscirà mai a sedurre nessuna donna sana di mente.
Continue reading