Seduzione, lavoro, donne straniere ed italiane

Tags: ,

Bene oggi deviamo un po’ dal solito per parlare della situazione italiana attuale, che non è delle migliori, ma il resto del mondo anche se sta al momento meglio di noi non ride di certo.
Dopo un periodo di livellamento che da noi sono stati gli anni dal sessanta al 90 del secolo e perchè no millennio scorso, in cui il divario ricchi-poveri si era attenuato notevolmente, abbiamo assistito negli ultimi 20 anni abbondanti ad un netto allargamento della forbice dovuto a vari fattori.
Primo il lavoro a vita praticamente non esiste più,

uno deve prevedere di cambiare più volte l’impiego e se prima vi era una netta differenzazione tra dipendenti e autonomi o liberi professionisti che dir si voglia, da questo momento in poi ognuno deve considerarsi imprenditore di se stesso.
Dico questo perchè il trend attuale che ha già raggiunto punte elevate in certe nazioni è per un turn over elevato e con conseguente marginalizzazione di tutte quella forza lavoro che non riesce o non vuole restare al passo di un mercato che cambia a velocità impensabili solo pochi anni fa.
Volenti o nolenti una buona fetta della popolazione attiva si renderà presto conto, se già non è accaduto, che non valgono più le vecchie leggi e che aprire un libro all’anno, magari un bel romanzino estivo di 98 pagine, è poco per rimanere al passo con i tempi; ci si deve aggiornare, si devono fare dei corsi e si deve aumentare continuamente il proprio valore intrinseco, altrimenti si viene relegati a posti di lavoro dove uno vale l’altro e logicamente il reddito derivato tende al medio basso se non basso.
Certo lo so è più comodo stare a guardare la Tv con la partita o l’ultima puntata della serie preferita, ma se ricordate bene il post 100 euro risparmiati… vi dicevo chiaro e tondo
che è arrivato il momento di abolirla senza rimpianti.
Ancora le due rivoluzioni in atto, quella robotica dell’automazione e quella dell’informazione con internet, sono ben lontane dal loro massimo potenziale che una volta interconnesso non è prevedibile, come non lo sono tutti i macrocambiamenti su estesi archi di tempo, ma se nel lungo periodo come si usa dire in borsa saremo tutti morti e ci sarà forse lo stipendio garantito per tutti e per andare al lavoro bisognerà essere davvero speciali e guadagnarselo; prendendo in considerazione il breve periodo, il problema sarà opposto con sempre meno forme sociali di sostegno, tanti lavori sottopagati e rari impieghi ben retribuiti che vedrà solo chi ha quel qualcosa in più da dare alla società.
Lo so tutti i giorni sentite dire che ngi USA sono stati creati 100/200 mila posti solo nell’ultimo trimestre; ma non è tutto rose e fiori, l’80% viene dall’industria del turismo e della ristorazione in particolare, dove il salario è quasi zero e i camerieri campano sulle mance, quindi assumere è praticamente a costo nullo per il proprietario, se fossero in italia assumerebbero nenche un ventesimo di quelle persone.
Un altro problema moderno è l’ iperspecializzazione, cioè ognuno di noi sa sempre di più su sempre di meno, prendete ad esempio i dottori:
studiano fino ad oltre i 30 a volte 40 anni su parti del corpo sempre più piccole, mentre prima c’era il Dottore e poi due o tre rami specialistici,
ora ve ne sono centinaia con migliaia di sottospecializzazioni.
Prova però a domandarti cosa succede quando sei iperspecializzato ed il tuo lavoro non serve più, o lo può fare 24/24 un robot ad un decimo del costo, senza ferie pause e lavorando ininterrottamente.
Se dopo la prima rivoluzione industriale molti posti persi nelle fabbriche sono state riassorbite nel terziario, oggi questo non sembra avvenire.

Ma perchè hai messo la seduzione nel titolo se hai parlato di lavoro?
Perchè situazione economica e lavoro vanno a braccetto, certo che si seduce anche senza spendere un euro, sono il primo a farlo, ma almeno mangiare ed una casa fanno direi molto comodo; a stomaco vuoto non si pensa certo alla seduzione, ma a riempire il prima possibile la pancia.
Ogni anno che passa, sarà più pressante l’importanza del migliorare noi stessi e questo sarà duro per l’italiano medio che nasce imparato, e chi non si adegua avrà dei brutti risvegli.
Come detto altre volte avere una di livello per una notte o per una vita è la cosa più competitiva al mondo, ancora più del settore economico,
ma è giusto così, in fondo i soldi sono un oggetto e ce ne sono miliardi e miliardi in giro, di donne belle fuori e dentro molte meno.
Andando ad analizzare lo spostamento delle fabbriche all’estero con l’aumento degli italiani maschi che hanno praticamente smesso
di rivolgere le loro attenzioni alle italiane, vediamo notevoli affinità di paesi scelti e nazionalità.
L’italiana anche cessa è corteggiata e riverita da una marea di sfigati morti di topa che la trattano come una supermodella; il valore della topa
è aumentata quindi molti ripiegano sull’estero, così come prima di loro avevano fatto le aziende quando il costo del lavoro umano e della tassazione
si era fatto insostenibile per il fare impresa.
Purtroppo o per fortuna questo è un fenomeno passeggero:
se negli anni 80/90 anche il peggior scorfano di mamma fa schifo a mamma sua se ne andava in sudamerica, oriente o paesi dell’est tornando sposato o fidanzato con donne-trofei da togliere il fiato, oggi questo trend è finito.
Alla prima scelta ma nenche alla seconda passa per un istante nel cervello l’idea di abbandonare la sua nazione per mettersi magari con un buzzurro italiano solo perchè è firmato dagli occhiali ai boxer.
La globalizzazione del mondo dovuta alle ridicole tariffe aeree rispetto a 30 anni fa e l’azzeramento dei costi di comunicazione grazie ad internet
ha reso il mondo un’unica grande vetrina e se ancora ci sono alcune differenze da nazione a nazione, andranno ogni giorno che passa assottigliandosi, rendendo come è giusto che sia la competizione seduzione ogni giorno di livello più elevato e solo i migliori si prenderanno le migliori.
Se è vero che questo danneggia gli sfigati, con sempre meno paesi dove poter fare gli spacconi, aiuta invece il seduttore originale che ha lavorato su di se e cresce giorno dopo giorno come persona.
Un ultimo appunto riguardo le italiane, molte ancora non si sono accorte o fanno finta di non accorgersene di questo cambiamento epocale e pensano
ancora, dato il fatto che trombare lo trova quando vuole, che il suo valore sia rimasto invariato; mi dispiace dare brutte notizie ma è invece crollato.
Se uscite qualche sera ad aperitivi o locali alla moda vi renderete conto immediatamente del grande numero di infelicemente single sopra i trenta
che ci sono in giro, certo uno che le sbatte lo trovano, ma uno che se le tiene?
é un altro paio di coglioni ops volevo dire maniche.
Non avendo più ventanni ho visto con i miei occhi succedere questo a varie donne che se la tiravano, tiravano, fino a che un giorno si sono svegliate accorgendosi che a forza di tirarla si era strappata, ed ora nessun uomo degno di questo nome vuole averci a che fare per il tempo superiore ad una sveltina (per molti compreso me neanche quella).

Ottieni consigli Free su come vestire per avere Successo:

Iscriviti al club di Fire Of Man è completamente Free

ed ottieni esclusivi nuovi tips ogni week-end

fireofman@fireofman.com

Lascia un commento