Maglietta a maniche corte: la prova definitiva

Sprezzante del pericolo ed indifferente alle sue conseguenze nefaste nel breve-medio ed anche lungo termine mi sono sacrificato per voi, mi sono immolato volontariamente a beneficio di tutti gli uomini Introversi e del loro Stile.

Ho deciso di distruggere la mia reputazione con un solo gesto, ma niente è più importante della conoscenza, del sapere, quindi sono andato avanti per la mia strada affinché il mio gesto sia luce e faro alle nuove generazioni:

Sono uscito indossando una maglietta a maniche corte

Non credevo di arrivare mai a farlo, ma dovevo capire se c’è seduttività, se c’è attrazione, se migliora o peggiora il nostro Look, il nostro stile.

Essere coraggiosi va bene, essere stupidi no, quindi la prova è stata fatta in un orario a bassa densità di persone, ma ugualmente ha prodotto risultati significativi.

La prima donna che ho incontrato, quantunque fidanzata con un ragazzo che veste sempre in t-shirt mi apostrofa con queste parole:

” Ma… ma… Sergio ma dove vai con la maglietta a maniche corte che sei sempre così…” io la incalzo immediatamente chiedendo cosa vuol dire sempre così

Lei come tutte le italiane è restia a fare complimenti, ma io continuo a pressarla ed alla fine cede:

“Sei sempre così… vestito bene, con belle camicie  con colori scuri ecc. ecc.”

Già non vi ho detto un particolare del test che dimostra ancora di più il mio osare, un disprezzo del pericolo simile a quello di  Rex Kramer il cacciatore di pericoli in arte “Woody”:

la maglietta era di colore bianco!

No, non era tutta bianca, ma aveva la faccia di Aristotele gigante e altre guarnizioni che la rendono abbastanza figa, ma maglietta è, e maglietta rimane!

Prima di questo, cioè due giorni prima, rischiando di brutto la catalogazione di uomo comune e/o fighetto di massa, ero uscito con T-shirt nera con alcuni particolari in bianco sporco sul colletto e iniziali sul petto(dove è il taschino nella giacca per intenderci n.d.a.) sempre stesso colore .

Non ha prodotto commenti, dato che non ho incontrato donne che conoscevo, ma per strada con le sconosciute gli sguardi d’interesse nei miei confronti sono scesi bruscamente poco sopra lo zero.

Tutto questo con il resto del Look identico, quindi la ragione del minor o maggior successo dipendeva da camicia o maglietta.

Devo precisare una cosa, nonostante conosca da anni la ragazza sopra del commento, mai lei aveva anche solo accennato al mio look, al mio stile, alla scelta dei miei capi:

sembrava indifferente a tutto ciò.

Con il cambio in peggio ha esternato quello che pensava internamente da molto tempo:

Sergio è sempre vestito figo, per bene, ed in modo attraente.

Ennesima riprova, se mai ce ne fosse bisogno, che il nostro stile, come ci vestiamo ogni giorno viene recepito, apprezzato o bocciato dalle donne che incontriamo, anche quando sembra che non lo sia.

Se devi fare una cosa, falla con stile.”

(Freddie Mercury)

So già quello che qualcuno di voi mi scriverà nelle mail:

A quando una prova in canottiera?

A quando la prova con i pantaloni corti?

Per favore puoi vedere se si può essere attraenti con canottiera, pantaloni corti ed infradito…

Come detto poco sopra sono ardito e coraggioso, ma non stupido al punto di uscire vestito in quel modo.

La canottiera lasciamola agli altri e sui pantaloncini non voglio neanche pensarci per non essere contagiato dalla sficataggine, che il solo pensare ad essi può comportare.

Più e più volte ho sottolineato come un certo Stile di livello, un Look che attrae ed inizia il processo seduttivo ha i suoi maggiori e strabilianti effetti su Donne di pari alto livello, risultando spesso indifferente, troppo strano o addirittura non piacevole alla donna di massa o alla shampista tutta trucco e push-up senza vera reale bellezza.

Nonostante questo gli occhi le hanno pure loro, quindi comprendono che il nostro stile è diverso e superiore alla massa omologata:

non reagiscono perché sovente si sentono inadeguate ad un uomo che è di un livello molto più alto di loro, ma l’effetto c’è ugualmente anche quando non produce comportamenti visibili.

La strafiga, la donna Top Level, non solo reagisce e viene attratta istantaneamente da il Look giusto, ma non s’accontenta di niente di meno:

Perché dovrebbe, può scegliere chi vuole, è normale che voglia il meglio, cioè noi.

La maglietta a maniche corte non ci distingue

Avevo già affrontato leggermente come tutto quello che è mezzo da l’impressione mezzo uomo, qui trovate il post:

Seduzione intima d’estate: cosa mettere

Con questa rischiosa e coraggiosa prova da me fatta, siamo saliti molto più in alto, siamo passati dalla pura teoria alla pratica:

ancora una volta si è dimostrato come la camicia sia sempre la miglior scelta per l’uomo che vuole vestire bene, sia il suo stile formale, casual o da Seduttore che è sempre la miglior opzione possibile.

Prima che qualcuno butti nel cassonetto tutte le sue costose T-shirts, devo per onestà dire che alcune magliette e a certe persone(non me che non le senyto mia) stanno bene e possono aiutarlo, basta che stia attento a vari dettagli:

le proporzioni della persona che le indossa, le braccia se con muscoli oppure no e come mi ha suggerito un caro amico l’ampiezza e la lunghezza delle maniche etc. etc.

Detto questo, cioè che a certe persone stanno bene e possono attrarre le donne giuste, ricordo che come per il resto del look, solo una scelta oculata può migliorare il nostro stile, del tipo:

maglie delle squadre di calcio, scritte giganti di stilisti o battutacce idiote… se a chi le indossa sembrano ganze e super spiritose o fighe, al resto del mondo e soprattutto alla metà femminile risultano solo patetiche.

Sergio

sergio@fireofman.com

www.fireofman.com

 

Lascia un commento