L’orgoglio di essere Uomo

Perché ci dobbiamo vergognare non riesco proprio a capirlo e mai lo capirò

Orgoglio tradotto nella lingua inglese diventa ‘Pride’:
quindi abbiamo il gay pride, il woman pride, il MILF pride e via dicendo; mentre giornalmente tutto quello riferito all’essere UOMO diventa non political correct quando va bene, sessista od offensivo quando va così e così; denuncia penale(rivelata poi falsa nella maggior parte dei casi) quando va male, ma lo stesso distrugge la vita, l’onore e le relazioni sociali del malcapitato.

Ora, come detto altrove, non mi vergogno certo di essere Introverso, figuriamoci se mi devo vergognare di essere nato (fortunatamente)Uomo, anzi preciso meglio:

si nasce di sesso maschile, Uomini non si nasce, si diventa con il tempo e pochi ci riescono.
Molti si fermano a ragazzoni cresciuti, oppure degenerano in altre categorie che definire Uomini è un’offesa grave a quei pochi che il percorso di crescita se lo sono fatto:
categorie indegne come i parolai, i quaquaraquà, gli omicchi, gli ometti, i maschiopentiti di ogni età e latitudine, i politici italiani ed anche molti stranieri ecc. ecc.

Trovo incredibile che il fatto di nascere maschio debba essere motivo di vergogna, dico di più, è bene che molti si comportano in modo contrario all’essere Uomo:
meno concorrenza in giro, le donne Top c’identificano meglio e troviamo più facilmente donne libere con il cervello funzionante, non quelle che sognano rivincite assurde sul cromosoma Y e per far questo vengono aiutate dalla moltitudine di maschiopentiti e similari.

Qualsiasi attività dove il vigore fisico, la potenza, la competizione, la sperimentazione ed il ribellarsi a regole imposte preferendo l’ignoto con viaggi ed avventure(anche sessuali), vengono preferite a quelle tipiche femminili di empatia(le acide non così empatiche), l’essere stanziali(il focolare), sono da condannare in toto come maschiliste e se possibile vanno abolite subito, altrimenti le femministe provvederanno ad abolirle in seguito…
I nostri giovani fanno bene ad ammazzarsi di seghe, dato che appena crescono un po’ ci sarà chi tenterà di “castrarli” del tutto e con molti ci riescono pure…

Valorizzare il proprio (prezioso)tempo e la nostra intrinseca mascolinità, non è da vergognarsi, è il giusto ordine delle cose:
uno non può lamentarsi che nessuna donna di livello lo trova interessante e/o appetibile sessualmente quando imita i comportamenti femminili diventando la brutta copia delle donne.
Brutta copia va detto nemmeno delle donne con cui vuole far bella figura che spesso hanno più testosterone di lui, ma con le sottomesse dei paesi più arretrati o come le donne di qualche secolo fa.

Avere comportamenti dell’essere Uomo e non una pallida brutta copia aumenta il Testosterone, ci farà assumere posizioni più Maschie che alimenteranno ancora il Testosterone.

Comportandosi da Uomini e non da ragazzoni cresciuti sotto la gonna prima della propria mamma e dopo di quelle che vorrebbero farsi, innesca un circolo virtuoso che si autoalimenta.
Quando al contrario il nostro modo di vedere le cose, parlare ed infine pure i comportamenti si adeguano a modelli femminili, il testosterone scenderà di livello facendo salire gli estrogeni ed altri ormoni femminili, innescando in tal modo un circolo vizioso senza fine.

Con tutta la copertura mediatica sul bullismo altro non creiamo che una marea di bambinoni cresciuti e paurosi, incapaci pure di pulirsi il culo da soli dopo aver fatto i propri bisogni.

Immediatamente qualcuno che non ha compreso il senso delle mie parole, oppure fa parte delle categorie infime sopra descritte, dirà:

Ah, eresia gravissima, Sergio di FireOfMan.com è un maschio retrogrado e maschilista, ti devi solo vergognare vergognati maschio, visto che sei a favore del bullismo!
NO!
Il qui presente Sergio non è a favore del bullismo estremo, ma certe forme di piccolo rispetto verso l’anzianità(quelli più grandi di pochi anni) hanno sicuramente aiutato milioni di ragazzi a tirar fuori le palle e farsele squadrare dalle avversità, entrando temprati nell’età e nel mondo degli adulti.
Elon Musk l’uomo del momento (Tesla, Spacex e Solarcity) era soggetto non ad episodi(cioè ogni tanto) di bullismo, ma a costanti giornaliere torture fisiche ed anche psicologiche dato che andando a scuola o semplicemente uscendo lo aspettavano varie e dolorose botte; se non è una tortura psicologica questa, non so cosa lo è…
Era stato costretto a chiedere al suo miglior amico di smettere di frequentarlo, dato che per il solo fatto di essere insieme a lui(cioè insieme a Musk), veniva preso di mira anche lui, prendendo le smazziate.
Tutto questo ha molto probabilmente creato la sua determinazione, la sua caparbietà e resilienza necessaria per credere nei propri mezzi, anche con l’intero mondo che ti ride dietro e/o ti danneggia.
Siamo sicuri che se non avesse affrontato queste difficoltà, queste prove difficili da cui è uscito più forte, sarebbe diventato quello che è ora, o forse avrebbe avuto una vita normale tutto sommato anonima, come impiegato nel suo cubicolo dalle nove alle cinque con lo stipendio preciso per campare?

Sono le prove quelle che ci formano, la capacità di superare ostacoli, le nostre limitazioni, affrontando il mondo competitivamente ed uscendone vittoriosi, oppure battendoci la testa rimabalzando, ma non arrendersi e continuare a provarci fino a che non riusciamo a passare, sono qualità tipiche maschili, da esercitare e tenere allenate sempre.
Non importa quale che sia l’obiettivo:
per Musk andare su marte, per uno magari conoscere donne in strada, per un altro scoparsi 3 modelle prima dei 30; non importa cosa è devi tirare fuori le palle e cambiare quello che ti blocca, un introverso che vuole rimorchiare una strafiga, avrà ansie e paura della stessa intensità che Musk aveva ed avrà ancora con decisioni che potrebbero cambiare il corso della storia umana.
Vincere le proprie paure, uscire dalla zona di confort per provare cose nuove o tentare ancora dopo innumerevoli risposte negative, ci migliora, ci fa crescere prima come persone e poi come Uomini, ma per chi cade nell’errore di imitare i comportamenti femminili avrà il suo spirito domato e metaforicamente castrato.
Affrontare le proprie paure e limitazioni ci fa crescere e ci migliora ma ci fa una strana immensa paura:
perchè se funziona dobbiamo ammettere che potevamo averlo fatto mesi, anni o anche decenni prima.
Abbiamo sprecato una buona fetta del nostro tempo, che come sappiamo è limitato.
Solo comportandoci da Uomini possiamo superare le tappe del diventare Uomo, scimmiottando le donne, non ci riusciremo mai.
I molti che lo fanno per compiacere le donne sperando un giorno che qualche topamunita abbia pietà di loro e quindi sazi la loro fame di passera, sono destinati tristemente ad un’amara scoperta.

Saranno derisi dalle stesse donne a cui hanno fatto da zerbino per lunghi anni, che pubblicamente sono solite dire:

non ci sono più uomini veri…

prima l’uomo era Uomo…

ora mi ruba la matita per gli occhi

i migliori sono già tutti presi!

Altre frasi simili sono comuni, ma il senso è lo stesso, vogliono l’uomo con le palle quadrate e andranno a dimostrare con i fatti(cioè scopando n.d.a.) e non solo con le parole, che gli piace l’uomo che le palle le ha ancora belle grosse, non se l’è tagliate da solo pèer imitare scimmiottare palle quadrate, come si dice volgarmente.
Essere Uomini non è picchiare le donne o stuprarle, quelli sono problemi psicologici gravi e reati per cui vanno puniti, essere Uomini è avere un proprio codice morale interno che ci guida indipendentemente dalle situazioni esterne, vuol dire attrarre ed avere relazioni con donne di valore perché è giusto così:
abbiamo un valore e non ci svendiamo(nemmeno con la fame che c’è in giro), vogliamo donne speciali per avere una relazione sana con i suoi giusti ruoli, senza prevaricazioni o uno dei due che domina l’altro.

A proposito di violenza fisica e psicologica, se fino ad oggi era ritenuto che fossero gli uomini i principali personaggi aggressivi e cattivi, ora s’incomincia a rivelare che proprio le donne sono maestre in questo:
http://www.telegraph.co.uk/men/relationships/10927507/Women-are-more-controlling-and-aggressive-than-men-in-relationships.html#disqus_thread

Davvero brutte notizie per gli imitatori del mondo femminile, solo imitandole tornano ad essere più uomini; purtroppo la versione da eliminare o arrestare…

Sergio
sergio@fireofman.com
oppure:
fireofman@fireofman.com

Lascia un commento