Look: cosa stai cercando di dire, cosa comunichi al mondo?

 
Il tuo Look parla di te, ogni momento racconta a tutti chi sei; tu ora cosa stai dicendo?

Ebbene si, oggi sei in tuta, scarpe da ginnastica e magari anche iphone con fascia al braccio, cosa stai dicendo al mondo, che sei una persona atletica, un vero sportivo?
Ti vedo e noto i 10 kg sovrappeso, il passo svogliato, la testa bassa e le spalle flosce:
il tuo look parla e mi dice di te, ma non è coerente, racconta una storia ben diversa, dice, anzi urla al mondo che passi le serate a guardare sky sport, mangi come un bufalo e ti metti la tuta non per correre, ma perchè è più morbida e comoda quando collassi nel divano dal sonno e dall’abbuffata esagerata dura da digerire.
Questo lo stai dicendo ogni volta che esci, che qualcuno e soprattutto qualcuna ti vede, parla ad alta voce che non ti prendi cura di te, figuriamoci prendersi cura anche di un’altra persona…

Ora sei diverso, sei in perfetta forma, anzi quasi troppo magro, hai abiti firmati da capo a piedi, sopracciglia fatte ( forseleggermente femminili nel taglio, ma tant’è…) manicure, depilazione del petto e ai piedi 250 euro di scarpe dell’ultimo trend fighetto (le ha indossate quello del grande fratello).
Cosa dici di te, quale storia racconti al mondo, forse che sei uno figo, un vero seduttore, uno con le palle quadrate?
Purtroppo no, stai dicendo che sei un narcisista, non troppo sicuro della tua identità, per questo segui le mode di massa, indossi solo capi firmati con scritte in bella evidenza,(ricordate il N°8 del Free ebook 10 Errori Look ), stai attento ad ogni trend, ogni moda perché non hai uno stile tuo, ti manca una vera identità che ti distingue dalla massa rendendoti unico, speciale, una persona che merita conoscere.

Solo due esempi, ma immediatamente si capisce che il nostro Look, il nostro modo di porci parla continuamente al mondo di chi siamo e come siamo.
Tuta e attenzione esagerata alle mode passeggere sono solo due tra i tanti errori che possono squalificarci, ma allo stesso tempo scegliendo bene possiamo creare ed indossare un Look in sintonia con la nostra personalità, che sentiamo nostro e dica al mondo a chiare lettere come siamo, che abbiamo creatività, ingegno ed intelligenza; un Look che ci faccia percepire dagli altri al nostro meglio.
Possiamo comunicare in modo positivo i nostri punti di forza e se occorre nascondendo alcuni difetti del fisico o esaltare altri punti che riteniamo a ragione essere nostri pezzi forti.

Dirigente in carriera, amministratore, oppure direttore di piccola impresa con 15-30 operai che vuole fare il salto di qualità e diventare un’azienda dalle dimensioni importanti, alle prese ogni giorno con possibili finanziatori investitori, banche e potenziali clienti di dimensioni maggiori, come lo vestiamo, cosa indossare per comunicare, cosa deve dire alle persone che incontra il suo Look?
Niente capi firmati, ma un completo o spezzato di medio prezzo ma che casca a pennello,(ricordate l’estrema importanza del FIT) anche senza farselo fare direttamente, che farebbe salire troppo il prezzo, deve almeno essere aggiustato nei dettagli da un sarto, che renderà i capi Fit, perfetti per lui.
Scarpe vanno benissimo quelle consigliate in questo articolo, soprattutto se il settore di cui si occupa è alta crescita o creativo; in ambienti più tradizionali e conservatori potrebbe optare per scarpe più’normali’ ma sempre di altissima qualità e tenute impeccabilmente.
Niente rolex d’oro da macellaio arricchito di provincia ma qualcosa di sobrio con prezzo tra mille fino ad un massimo di diecimila, meglio meno, euro.
Notevole attenzione ai dettagli che come sempre fanno la differenza.
Cosa sta dicendo lui alle persone che lo incontrano, cosa comunica a chi deve decidere se investire, rischiare dei soldi sulla sua persona e la sua azienda?
Dice che spende il giusto per i suoi vestiti ma lo stesso ottiene il massimo effetto e dove serve, dove è importante, cioè le scarpe è pronto a spendere di più; ogni dettaglio è tenuto sotto controllo, niente viene lasciato al caso.
Inconsciamente ci viene da pensare che come è attento ed in controllo del suo Look della sua identità, molto probabilmente lo sarà della sua azienda, non lascerà le cose al caso, conoscerà tutti gli aspetti del suo business e quindi è preparato capace, degno di fiducia:
ha la sua azienda sotto controllo, è una persona con le palle che non butta via i soldi ma pronto a spendere quando serve se necessario per far crescere l’azienda.
Il giudizio su di lui si riversa conseguentemente e naturalmente sull’azienda che rappresenta e per cui chiede soldi o fiducia, che qui sono la stessa cosa.
Non ci dice che è infallibile o che la cosa andrà sicuramente bene, ma comunica a chi lo vede che se qualcosa non va, lui sicuramente saprà reagire rimboccandosi le maniche ed individuando cosa si è inceppato.
Può farlo perché tutto gli è chiaro, conosce bene come è composta la sua azienda, allo stesso modo di come conosce il proprio Look; se compare qualcosa di stonato valuterà gli step necessari per riportare il tutto in armonia e far funzionare tutto di nuovo come e meglio di prima.

Esempio veloce e da rifinire in base alle caratteristiche della singola persona e dall’ambiente in cui questa persona si muove, ma subito si comprende come un Look invece che un altro può fare una differenza sostanziale in molti ambiti.
La prima impressione inconscia che la gente si forma su di noi è fondamentale, vale sia per l’amministratore delegato che per rimorchiare la cassiera al supermercato o all’università; certo dopo con il tempo ed impegno può essere cambiata e modificata con parole e/o fatti, ma per quale motivo partire in salita, perchè sprecare tempo prezioso che non sempre ci verrà dato, soprattutto quando il nostro look non ispira fin da subito la fiducia necessaria(prima impressione…).

Già le donne, so che state aspettando quello, come ci dobbiamo vestire per attrarre le donne, per fare in modo che il nostro look comunichi a loro che siamo non solo degni di attenzione, ma uomini da non farsi scappare assolutamente, un occasione che difficilmente potrà capitargli di nuovo.
Look molto più difficile da creare rispetto a quello per il lavoro, in fondo quando c’è di mezzo il capitale il look è abbastanza standardizzato ed in alcuni ambienti anche formale, quindi la semplice, si fa per dire, attenzione ai dettagli già ci distingue positivamente e ci fa brillare nel grigiore generale; quando si parla di donne è davvero un altro paio di maniche, le scelte sono infinite e vanno valutate individualmente sulla persona.
Quello che fa seduttore e fighissimo me potrebbe su te risultare distonico ed addirittura ridicolo, ogni uomo ha un suo stile una sua personalità che deve comunicare, non possiamo avere una voce unica, può essere simile, ma ogni dress deve avere il suo timbro inconfondibile, solo così la magia dell’attrazione accade.

Certo ci sono dei capisaldi comuni, delle regole da rispettare o da infrangere che aumentano il nostro fascino, potenziano la nostra calamita interna e ci fanno riconoscere immediatamente dalle donne di valore come loro simili, qualcuno con cui possono interagire, parlare e perché no anche lasciarsi andare alla sana seduzione, senza doversi abbassare, senza dover scendere di livello o sacrificare la propria intelligenza parlando con persone non meritevoli.

Oggi ci fermiamo qui, riprenderò il discorso sui Look e su cosa si può comunicare con essi molto presto in altri post, continuate a seguirmi, anche tramite FEED e soprattutto fatemi sapere cosa ne pensate o lasciando un commento qui sotto o scrivendo direttamente a:
fireofman@fireofman.com
Sergio

Lascia un commento