Il piacere di rasarsi in un epoca di Hipster

Musica per le orecchie, la lunga lama che scorre sulla pelle tagliando la barba

Bè devo dire che a periodi soprattutto invernali non ho alcun problema a stare anche sei mesi senza tagliare la barba; alt non vuol dire smettere completamente di curarla, vuole dire lasciarla crescere in lunghezza, ma tagliare e rifinire i lati, il collo e ogni parte necessaria.
Operazione facilissima da fare anche con tagliabasette o rasoio normale, per non sembrare come un senzatetto all’ultima spiaggia; dalla parte completamente opposta abbiamo gli hipster che non si sa come o perchè hanno deciso di creare sculture di arte moderna con la peluria facciale,
sia essa la barba oppure i baffi e sovente entrambi.

Personalmente mi sembrano falsi ed un po’ strani, ma se le donne glie la danno approvando così questa tendenza, sono contento per loro.
Qui viene il primo problema, la tendenza hipster, fortunatamente si spera prossima all’estinzione, vale anche per la donna; no non comprende basette scolpite e donna baffuta sempre piaciuta, si limita meno male solo all’abbigliamento ed è qualcosa che non si può guardare:
una via di mezzo tra le donne dei film western e le popolane povere dei film più scarsi nel rappresentare le passate realtà contadine.
Comunque noi che mai ci facciamo inculare dalle tendenze di moda create ad arte per rubare soldi agli stolti, potremo anche andare in direzione opposta riscoprendo il piacere maschio per definizione:
la rasatura.
Nel corso della vita ho notato che molte donne sono affascinate e spesso eccitate nel guardare il loro uomo, nel caso particolare me, che si rade il volto.
Prettamente ed unicamente maschile, il radersi la faccia è il top della mascolinità, purtroppo ultimamente sciupato almeno in parte da rasoi elettrici e tagliabasette, che soprattutto l’ultimo ho usato con piacere, perchè veloce, pratico e non irrita la pelle come i famosi rasoi 12 lame di praticamente tutte le marche.
Per anni ho provato e riprovato vari modelli e marche sempre più costosi di rasoi mono e multilama per poi dover ritornare sempre indietro al tagliabasette, che purtroppo non accenderebbe la fantasia neanche ad una cicciona inglese ubriaca all’uscita del pub alle tre di notte.
Quindi come rimanere uomo pieno di testosterone ed al contempo non avere un sottogola infiammato come il culo di un babbuino visto allo zoo?
Quando potevo e trovavo un barbiere all’altezza di eseguirla ho optato per farmi la barba in negozio da loro, ma è un arte in disuso e le persone in grado di non massacrarmi sono rimaste veramente poche; la maggior parte sanno solo tagliare i capelli e già è molto se sanno fare quello.
Comunque anche averlo a 10 metri da casa il barbiere non risolve il problema precedente, cioè farsi la barba con donna presente, che sicuramente vorrà osservarci.
Erano vari anni che mi frullava nel capo e finalmente un paio di mesi fa ho deciso che per il compleanno me lo sarei regalato uno e poi avrei provato a suicidarmi la mia bella(si fa per dire) faccia con lo stesso.
Se non avete capito di cosa sto parlando ve lo dico subito:
il rasoio a mano libera.
No, non lo shavette che usano i barbieri per legge, cioè con la forma di un rasoio tradizionale ma con lamette intercambiabili e sterili inserite al posto della lama; mi sono comprato un vero rasoio con lama da affilare e passare sotto il mio mento con altissimo rischio di tagli e cicatrici.
Apro qui una parentesi dicendovi che le donne spesso trovano attraenti gli uomini con cicatrici in e sul volto, magari ne parlerò dettagliatamente in un altro post; quindi forte di questo fatto, mi sono messo alla ricerca su internet e dopo vari giorni ho trovato un rasoio vintage che mi piaceva ad un prezzo onesto; non c’ho pensato su e me lo sono acquistato al volo.
Per centinaia di anni gli uomini si sono fatti la barba praticamente giornalmente, usando questo sistema ritenuto oggi pericoloso ed insicuro, ma allora mi sono detto perché non posso imparare anche io visto che le alternative non mi soddisfano; tra l’altro spendere 10-20 euro per quattro lamette che mi arrossano la pelle mi fa anche girare le palle non poco.
Come previsto la prima barba è stata un disatro:
non sono riuscito a tagliarmi, ma nenche a finire di farmela, ho dovuto abbondonare e ripiegare sul multilama, l’impresa era impossibile.
La sconfitta è stata cocente, non solo per il volto che bruciava, ma per il mio orgoglio di uomo calpestato; arrendersi alla prima difficoltà non è da me, quindi dopo il fai da te meglio trovare un metodo.
Dopo un paio d’ore su internet in cerca d’informazioni ecco la verità fondamentale del rasoio a mano libera che incontra/scontra un principiante:
se non ti tagli vuol dire che il rasoio non è affilato abbastanza!
Mancando di attrezzatura ma non di ingegno ed un passato anche da artigiano sono sempre pronto ad inventare soluzioni, ho quindi affilato al meglio possibile, visti i mezzi, il rasoio e dopo due giorni necessari a far riposare la pelle dal primo “massacro” rieccomi alla carica:
barba finita e quattro tagli di cui uno superiore al centimetro!
Ottimo, va affilato meglio, ma incomincia a tagliare…
Oggi che scrivo l’articolo seconda prova, un paio di gocce di sangue, ma niente di che, devo però dire che mi sentivo il testosterone fluire da ogni poro del corpo vedendomi con il rasoio in mano che mi radevo davanti allo specchio; quasi quasi, se ero una donna mi sarei scopato da solo…
Non solo mi sentivo strafico, quello lo sono sempre, mi sentivo maschio al 2000%
Sono pronto a scommettere che farà un ottimo effetto su qualsiasi donna.
Vi farò sapere gli sviluppi.

Ottieni consigli gratis su come attrarre donne di alto livello.

Iscriviti al club Fire Of Man è completamente Free

ed avrai esclusivi nuovi tips ogni week-end

fireofman@fireofman.com

 

Lascia un commento