Come aumentare i livelli di Testosterone

Testosterone fondamentale parte dell’essere Uomo

La scienza ci dice che per i primi 50 giorni e qualcosa (circa otto settimane), il cervello dei piccoli sgorbietti umani detti feti hanno lo stesso aspetto, dopo questa fatidica data i testicoli del mostriciattolo(di Vega) maschio incomincia a produrre testosterone e lo manda direttamente al minicervello in via di formazione, modificandolo con le caratteristiche prerogative dell’essere Maschi.
Questo ci distinguerà dalla nostra controparte femminile per tutto il resto della nostra più o meno lunga vita, noi condannati a cercarle e a cacciare, loro prede ed al tempo stesso giudici in attesa, che scelgono da chi farsi e come farsi prendere.
Tutto questo nonostante le recenti spinte mediatiche al creare una donna che agisca comportandosi come un uomo, è il modello scritto nel dna e difficilmente una donna si sente pienamente realizzata se non si confà a questo modello atavico.
C’è chi ascrive tale comportamento proprio al differente effetto che il testosterone ha modificando il nostro organo pensante(intendo il cervello anche se a volte pensiamo a/e con il cazzo…) infatti le emozioni producono nei due generi risposte differenti, le donne portate ad andare ancora più in profondità rielaborandole senza fine, mentre forti sensazioni ed emozioni producono in noi maschietti un’urgenza all’agire, al movimento, al fare qualcosa.
Purtroppo quest’epoca in cui nulla è permesso e partono denunce e querele per solo accennare qualsiasi azione, non è il massimo per la nostra natura di uomini più vera, logico che molti si sentano metaforicamente castrati.

Abbiamo visto prima nel post su Power Pose come semplici posture possano aumentare il nostro livello interno di Testosterone, abbiamo poi analizzato come si può ascrivere alcuni problemi che i più timidi tra noi trovano nel relazionarsi socialmente specialmente con le donne più belle come una mancanza o basso livello di tale ormone(vedere questo POST) che causa un aumento del cortisolo suo antagonista nell’organismo, fino ad arrivare a scoprire che non è poi così vero che l’introverso manchi di Testosterone
L’importanza di questo ormone è enorme, sarebbe riduttivo definirlo come solo responsabile della nostra voglia di fare sesso, infatti influenza anche la salute e la crescita delle nostra ossa, nonché della massa muscolare e della produzione di spermatozoi e anche come sappiamo crescita o perdita dei capelli.
L’ipogonadismo viene anche definito Low T e mi sembra inutile dirvi cosa sta a significare la T, comprendiamo quindi sempre più il ruolo fondamentale del testosterone a cui vengono attribuite proprietà quasi leggendarie:
più sesso, bruciagrassi, più muscoli, miglior umore, miglior sonno, miglior sesso e via di questo passo; diventa obbligatorio sapere quindi come fare a mentenere a livello ottimale questo ormone, visto che dopo i £0/40 anni incomincia a decrescere e fa aumentare il rischio di rimanerci secchi, tramite infarti, diabete tipo 2 se non ricordo male, altre malattie varie, nonché minor performance fisica e sessuale, oltre a peggiorato rapporto massa grassa verso quella muscolare che già di suo causa altri notevoli problemucci.

Sarà meglio vedere alcuni comportamenti ed alimenti che ci aiutano a tenere sempre alto il suo livello nel sangue.
Partiamo proprio da cosa mangiare:
1) Vitamina D
Secondo alcuni studi di cui vi riporto questo si è visto che esiste correlazione tra basso livello di Testosterone e insufficiente apporto di vitamina D.
Per trovare la vitamina D anche senza ricorrere agli integratori che personalmente non amo e non mi sembrano una scelta adatta ad un’intera vita, non c’è bisogno di andare tanto lontano:
a) tonno
b) salmone
c) Sardine
d) tuorlo dell’uovo
e) quasi tutto il pesce(meglio grasso) ne ha buone quantità, poi il fegato e le carni rosse nonchè le verdure verdi
Due parole in più su questa vitamina che poi in realtà sono varie,(D1, D2, D3 la più importante per il T, D4, D5), oltre che essere assorbita per via alimentare viene anche sintetizzata dalla nostra pelle quando esposta direttamente al sole.
Direttamente perché i vetri bloccano quasi totalmente i raggai necessari ad innescare la reazione, come del resto lo fanno anche le creme solari, arrivando a decrescere la produzione praticamente in modo totale man di mano che aumenta il grado di protezione.
Ci dice wikipedia(english di cui mi fido di più) che 5-30 minuti di moderata esposizione al sole due volte a settimana sono sufficienti per un’adeguata conversione di vitamina D.
Da segnalare un interessante correlazione dovuta a evoluzioni umane in base al clima:
più scura la pelle più minuti di esposizione al sole sono necessari.

2) Zinco
Lo Zinco è uno delle due dozzine di minerali necessari alla sopravvivenza umana, non viene da noi né prodotto, né immagazzinato a lungo, anzi viene buttato fuori attraverso il sudore, quindi dobbiamo assumerlo quasi quotidianamente con il nostro cibo.
prima di vedere dove trovarlo, sarà meglio capire la sua funzione e se mangiare un kg di zinco ci sarà utile oppure no.
Oltre a regolare una marea di processi ed enzimi cellulari fino alla sintesi del Dna, lo Zinco impedisce con la sua presenza la trasformazione del prezioso Testosterone in estrogeni, inibendo l’aromatasi, l’enzima responsabile di questa trasformazione per noi sfavorevole.
Va detto però che se è vero che è indispensabile, è anche vero che lo zinco serve quanto basta, un suo aumento indiscriminato non ci aumenterà certo il testosterone, ma vediamo dove trovarlo:
a) Le ostriche, sono l’alimento che lo contengono di più in assoluto, circa dieci volte il resto del mondo, non c’è concorrenza, quando si tratta dello zinco; buon per noi che fa anche molto fico(peccato per il costo) mangiare le ostriche e normalmente le donne le adorano(proprio perché costano molto)
b) Cioccolato fondente, wow lo zinco è in tutte le cose buone, non dovrebbe essere difficile tenere i livelli ottimali di questo minerale
c) Grana, di bene in meglio, potrei assorbirne troppo alla fine.
d) Manzo, brasato
e) Coscio d’agnello,
f) ossobuco
g) Pinoli ed altri semi
Comunque per una lista completa degli alimenti ed il suo apporto percentuale di Zinco vi metto questo LINK
Prima di chiudere l’argomento zinco, mi sembra doveroso dire come sempre la mia, i siti di body building nonché le loro spesso collegate aziende d’integratori, tanto che a mio avviso ormai il vero bussines non è la palestra, ma negli integratori che vendono a chi fa palestra, dicono tutti senza eccezioni che è si vero che assumerlo naturalmente sarebbe meglio lo zinco o anche la vitamina d, ma visto che risulta difficile meglio prendere gli integratori appositi.
COME SCUSA, COSA SAREBBE DIFFICILE?
Ma avete visto la lista, non quella ridotta che ho messo qui, ma quella del link, lo zinco è praticamente ovunque, forse meno che nel pane senza semini sopra e la pasta, mi sembra impossibile non mangiare i poco più di 10 milligrammi al giorno che ci servono per stare in salute.

Voglio ricordare ai cultori dell’integratore sempre e comunque che per lo zinco come per altri, praticamente tutti, i minerali esiste una cosa famosa e comune tra chi ne abusa, si chiama:
Avvelenamento, in questo caso da zinco, ma può essere da ferro, piombo, ecc. ecc.

Ricapitoliamo per essere più chiari:
l’efficacia dello Zinco nell’aumentare direttamente il livello di Testosterone è stata ampiamente dimostrata, ma solo nei soggetti che ne sono carenti, oppure in chi, causa intensa attività fisica, tende a sudare molto, una delle principali forme in cui lo zinco viene buttato fuori dal nostro corpo.
Quindi per chi corre molto o alza molti pesi sudando (la vita è dura) oppure per chi fa molto sesso ed alza molte donne(la vita è soffice) alimenti ad alto contenuto di zinco sono consigliati:
per quelli dalla vita dura, manzo brasato, cosci d’agnello e fagioli: per quelli dalla vita soffice ostriche, cioccolato, fondente, grana ed aragoste sono il naturale cibo da dividere insieme a lei…

Quasi tutta la frutta secca, meglio se senza aggiunta di zuccheri fa bene ai nostri livelli di Testosterone, mentre esiste un alimento tra le verdure verdi che quasi fa miracoli, peccato che puzza e non mi piace assolutamente:
il cavolo ed in misura leggermente minore gli spinaci(braccio di ferro docet) contengono una sostanza IC3(Indolo-3-Carbinolo) che riduce contemporaneamente gli estrogeni femminili e alza il Testosterone; cosa volere di più?

Gli americani sono grandi consumatori di bevande gassate con dosi medie enormi ed è ormai abbastanza sicuro che siano una delle prime cause della diffusa obesità raggiunta in tale paese; la maggior parte di tali bevande non ha come dolcificante il glucosio, abbondante in natura e necessario alle funzioni base umane, ma il Fruttosio, una sostanza che in natura esiste in percentuali minime ed è invece usato in quantità stratosferiche nell’industria alimentare moderna:
quindi evitare il più possibile bevande zuccherate, gassate ed anche molti alimenti raffinati hanno aggiunto questo tipo particolare di zucchero.

Continuando ad informarmi come faccio sempre ho scoperto che normalmente prendere lo Zinco tramite integratori appositi è consigliato soprattutto ai vegetariani ed ai vegani che come dico sempre non mi sembrano proprio a vederli questi esempi lampanti di salute e mascolinità che loro pensano essere…

Prima che mi dimentichi, anche se non direttamente coinvolto anche il Magnesio ha la sua importanza, sembra che circa il 50% della popolazione abbia una carenza di questo fondamentale minerale indispensabile alla vita.
La sua mancanza forse deriva dai sistemi odierni di coltivazione con sfruttamento intensivo dei terreni coltivati, certo si concima, ma si tende a reintegrare il terreno con Azoto fosforo e potassio principalmente, mai o quasi anche con magnesio.
Nel corpo umano ha una marea di funzioni, tra cui quella dell’elasticità dei vasi sanguinei che inutile ricordarvi si trovano in grande quantità nel nostro organo pensante secondario(il pisello), battito cardiaco, intestino e quant’altro; mentre le maggiori percentuali di magnesio si trovano nei testicoli(guarda un po’), nel cervello, fegato, reni ed ossa.
Molte degli alimenti sopra descritti, in particolare semi, frutta secca, cacao nonché alimenti integrali contengono magnesio, quindi una dieta ricca di alimenti benefici per il Testosterone ci salverà anche dalla mancanza di quest’altro importante minerale.

Non c’è proprio verso quando si parla di cose serie di fare articoli brevi, mi vedo costretto a dividere in due il post, anche perchè se gli alimenti sono solo due i comportamenti ed attività che influenzano la produzione di testosterone sono molteplici; cliccando QUI potete leggere la seconda parte .

Sergio
sergio@fireofman.com
oppure
fireofman@fireofman.com

Lascia un commento