Category Archives: World

Fare soldi o trovare donne: è forse la stessa cosa?

Published by:

radiatore lavorato in ghisa

Differenti abilità necessarie per soldi e donne; e… termosifoni…

Comunemente si dice che ci vogliono tre differenti abilità quando si ha che fare con il denaro:
1) fare i soldi
2) mantenere i soldi fatti
3) far crescere il capitale

Possiamo rapportare volendo questo alla seduzione:
1) trovare una donna
2) tenersela, almeno fino a che ci piace ed interessa
3) disfarsi della prima e trovarne altre ancora migliori della prima
Continue reading

L’origine della Passera, perchè esistono larghe e strette

Published by:

origine topa con ascia doppio taglio

Finalmente rivelata la creazione della topa nella genesi universale

Per anni mi sono chiesto come potessero esistere tope così completamente differenti, alcune strette e carine che fai fatica ad infilarcelo, altre che per fare una pipata devi farla in due anche tre volte; a proposito, ecco il metodo:
prima mettersi su un fianco e far drusciare la nostra verga su una parete, dopodichè girarsi sull’altro lato, in modo da stimolare con il nostro trapano l’altra parete della vagina.

Ma torniamo a noi, anche voi sicuramente vi siete chiesti il motivo di differenze così ampie, già il Kamasutra parla di differenti tipi di donne in base all’ampiezza della loro topa, si va dalla topina piccola piccola alla talpona esagerata, in realtà i nomi del testo indiano sono:
Cerbiatta, Giumenta ed Elefantessa.
I corrispettivi maschili sono Lepre, Toro e Cavallo, anche se non è che me ne freghi qualcosa, mi sembra che il salto tra lepre e toro/cavallo sia abbastanza grande, credo manchi una misura intermedia, ma lasciamo perdere, è della topa che stiamo parlando e che c’interessa, di cazzi ognuno ha il suo e gli avanza.
Continue reading

Introversione e timidezza: non avere paura del giudizio altrui

Published by:

ragazza che salta su seduzione introversione

L’indipendenza finanziaria aiuta ad essere meno timorosi

“One should respect public opinion in so far as it is necessary to avoid starvation
and to keep out of prison, but anything that goes beyond this is voluntary submission to an unnecessary tyranny.”
– Bertrand Russell
Ecco cosa pensava il filosofo, matematico, logico, idealista, attivista politico, premio nobel, pensatore critico ecc. ecc. inglese morto nel 1970 alla veneranda età di 98 anni ed aggiungeva:
To conquer fear is the beginning of wisdom.
Conquistare la paura è l’inizio della saggezza.
Nella prima frase ci dice che ci dovrebbe interessare il giudizio che ha di noi la pubblica opinione, la massa in senso lato, quanto basta per evitare di finire in prigione e per evitare di morire di fame, tutto il resto che va oltre questo è un sottomettersi volontariamente ad una non necessaria tirannia.

Più chiaro di così si muore, non potrebbe esprimere meglio il mio pensiero, mi ritrovo così tanto nelle sue parole che potrei farci un quadro e attaccarlo in casa come quadro, che appena entrati si veda e si possa leggere bene; spero sia così anche per voi che mi seguiete, anzi lo so che è così, dipende solo quanto le condizione della vita vi permettono di mettere in pratica tale principio.
Continue reading

Look e forza di volontà: mito o realtà?

Published by:

steve jobs

Sarà vero che vestirci consuma la forza di volontà

Tutti soprattutto sul web ripetono a pappagallo l’esempio dato da Steve Jobs e Marck Zuckenberg, i quali per anni hanno indossato sempre gli identici abiti, fregandosene di cambiare stile ed addirittura il singolo capo; il primo maglioncino a lupetto il secondo t-shirts.
Secondo alcuni studiosi il solo scegliere cosa vestirci, cosa mangiare e tutte le altre piccole decisioni che la vita comporta, consumano la nostra forza di volontà inutilmente, rendendoci incapaci di affrontare con sufficiente riserva di energia le decisioni importanti; questo perché a loro parere la forza di volontà posseduta da ognuno di noi è limitata.
Io che i miei look li cambio spesso, pur tenendo un denominatore di fondo comune, cioè non stravolgendo quella che è la mia personalità ed il mio stile, vedo il fatto in modo leggermente differente; non è un evitare decisioni al proprio cervello, ma un farsi riconoscere da chi li vede in modo più semplice.
Quando Steve Jobs si presentava vestito sempre uguale, in realtà faceva riconoscere e trasmetteva agli altri il suo Brand, quello che veniva percepito “è io sono coerente, uno normale che però fa oggetti straordinari, guardate e soprattutto comprate quello che faccio”.
Continue reading

Seduzione, immigrazione e frontiere: una donna(minimo) per ogni uomo

Published by:

Come dimuire paure, tensioni ed anche stupri stupri dovute all’immigrazione

Certo che puoi venire, ma di piselli (volgarmente CAZZI, figurati e reali) ne abbiamo già abbastanza da noi, mandateci per favore un po’ di topa, minimo il 50%, meglio molta di più, altrimenti va benissimo anche ognuno a casa sua!

Non so se sono razzista oppure no, nessuno lo ammette pubblicamente anche nei rari casi in cui uno sa di esserlo; perché dovrei farlo io che non ne sono sicuro?
Sono gli altri che diranno se io lo sono o no, ma vedendo e ragionando sul problema immigrazione sono arrivato ad una semplice conclusione che riguarda molto da vicino anche la seduzione; chi ha la pazienza di seguirmi nel ragionamento potrebbe scoprire che non è così strampalato il rimedio da me pensato per diminuire o addirittura annullare buona parte dell’allarme sociale immigrazione.
Continue reading