Category Archives: World

La piaga sociale del XXI secolo: La Fame… di passera!

Published by:

piatto di cibo mostrato da ragazza

Il vero problema che affligge quasi metà popolazione mondiale

Già non è l’ebola, la crisi economica e nemmeno la droga(che è un problema solo quando non c’è, o costa troppo, altrimenti i ‘drogati’ sono i più pacifici del mondo), il vero problema di rilevanza mondiale, trasversale che affligge ricchi e poveri, bianchi e neri(anche i gialli) è la fame di passera; una fame che inizia da adolescenti, ti scava lo stomaco verso i 18-20 dove i poveri affamati si sentono torcere le budella dalla potenza delle inutili erezioni a vuoto:
piselli da matrimonio che gli tirano le budella fino al pancreas e poi continua peggiorando giorno dopo giorno per il resto della vita.
Continue reading

Introversione: che lavoro fai? Come rispondere in modo interessante

Published by:

beautiful woman

Alcune idee per rendere interessante la domanda più banale del mondo

Abbiamo visto nel post risultato molto popolare Carisma e Seduzione: come rispondere alla domanda più comune come un semplice cambio di parola, di definizione può cambiare totalmente il modo in cui il nostro lavoro e per trasposizione noi stessi veniamo percepiti.
Oggi vediamo di fare un ulteriore salto in avanti ed arricchiamo le nostre abilità sociali imparando come fare giustamente tale domanda e come rispondere in modo che la conversazione non solo possa proseguire, ma se è il caso continuare creando un interesse(vero) in chi c’ascolta.
Continue reading

Le buone azioni del 2016

Published by:

vecchia che fuma con corona di fiori rossa in testa

Storie da libro cuore (di pietra)

Come sapete il political correct, il mielismo diffuso, oh ma quanto sono bravo e buono e cazzate simili mi provocano terremoti intestinali spesso con mancato rispetto del senso unico obbligato(cioè il vomito), mentre le feste appena passate erano sopportabili solo da chi come me ha festeggiato i Saturnali(dove si balla,si canta si sta nudi e si scopa invece che messe e cazzate varie) e non il natale; a proposito ieri trovo un amico, persona intelligente e di successo economico(partendo da zero, vero self-made-man) che alla mia domanda come ha passato il natale mi risponde:
“meno male che è passato…”
Al che rispondo ridendo, ‘almeno lo spostassero verso Maggio Giugno, almeno in quel periodo vale la pena fare qualche giorno di festa e due donne in giro magari ci sono anche…’
Mi guarda ed aggiunge, ora ridendo anche lui:
“ma se lo abolissero del tutto, non staremo tutti meglio?
E giù a ridere entrambi come due stupidi, la gente ci guardava pure male, soprattutto una signora sui 130 anni per gamba che aveva sentito la conversazione grazie ad amplifon, sordi ma felici.
Continue reading

Auto e seduzione: il futuro che (forse) ci aspetta

Published by:

il futuro dell'auto su fireofman.com

Qualche idea del futuro automobilistico con seduzione e lavoro ad essi collegati

Amo leggere fantascienza e quindi la tecnologia mi affascina, ma amo anche le cose vecchie, con una personalità ben definita, uscite si da una catena di montaggio, ma ognuna fatta da un uomo ancora, quindi con la sua unica storia e manualità; inoltre i segni del tempo su di essa, le riparazioni, le invenzioni e sotterfugi per continuare a farla andare nonostante gli anni rendono ogni esemplare unico ed irripetibile; oggetti si, ma oggetti a cui alla fine tendiamo inevitabilmente ad affezionarci, a diventare una piccola parte, quasi un’estensione di noi stessi.
Senza fare battute facili che l’auto è la rappresentazione fallica dell’uomo e più una la compra grande più ha problemi di invidia del pene o problemi di sottomisura, va sottolineato che l’auto, i motori come li intendiamo oggi stanno volgendo velocemente al termine e molti ancora non se ne sono neanche accorti.
Continue reading

Buoni Saturnalia a tutti Voi!

Published by:

Il Dio Saturno ed i Saturnalia

Domani 25 dicembre ultimo giorno delle feste dedicate a Saturno

Quasi 2000 anni fa il poeta Gaius Valerius Catullus descrive i Saturnalia come il “miglior periodo” quando il dress code era più rilassato , e schiavi e padroni si scambiavano le vesti giocandosi a dadi chi sarebbe diventato “re Saturno” per qualche ora, mentre l’altro poeta, Lucian of Samosata (AD 120-180) fa dire nel suo poema “Saturnalia” al dio Cronos, cioè Saturno :

“Durante la mia settimana è bloccato il serio: nessuna affare/lavoro è permesso. Bere e ubriachezza, rumore e giochi di dadi, nomina dei re e festa di schiavi, cantare nudi, applaudire …
Queste sono le funzioni su cui io presiedo.”

Wow, schiavi con vesti dei padroni che mangiavano alla loro mensa ed a volte serviti da loro, feste e divertimento per tutti, ovunque; questo ci tramandano le cronache, davvero wow, doppio e triplo WoW!
Partita il 17 dicembre per una durata scarsa di un paio di giorni era cresciuta in importanza e popolarità fino a raggiungere guarda caso il 25 Dicembre, ultimo suo giorno ed apoteosi del bere e danzare cantando nudi(già i romani in quanto a sesso non si facevano mancare niente, figuriamoci in questi giorni…).
Continue reading