A 40° gradi all’ombra non si rimorchia… ma si può scopare…

Che fa caldo lo sappiamo, se ne sono accorti tutti, anche quelli che non guardano il telegiornale hanno scoperto che l’aria sembra bruciare; il ridurre la conversazione a quanto caldo fa e quanto caldo ho sofferto oggi, mi sembra francamente uno spreco di qualche miliardo d’anni di evoluzione e un gradino appena sopra l’avere come unico argomento di conversazione il calcio.

Le parole Caldo ed Umido stanno bene insieme solo quando si parla delle parti intime di una donna, in tutte le altre situazioni è un’accoppiata da evitare.”

Torniamo all’approccio, con 40°, ma vanno bene anche 37°/38° gradi non si rimorchia, se fa caldo a noi uomini a cui tendono a sudare notevolmente le palle, fa caldo anche a loro, nonostante l’aria di strafiche venute direttamente da Venere, il caldo lo soffrono pure loro.

Di buono c’è che esagerare con il trucco in queste giornate non è una cosa consigliata, le donne ci vanno un po’ più leggere, in compenso consumano tonnellate di creme varie, da quelle per abbronzarsi prima, per non abbronzarsi troppo dopo a quelle per idratare la pelle che tutte ste creme per il sole l’hanno mezza bruciata.

Non si può rimorchiare fuori per strada, ma come d’inverno sottozero, ogni ambiente chiuso che offre un minimo di sollievo può essere usato per conoscere:

Dal classico centro commerciale o meganegozio che sia, alle biblioteche in cui le studentesse si rifugiano a studiare per non fondersi la testa in miniappartamenti bollenti, passando per posti tipo parchi o piscine notoriamente più freschi.

Per chi rimasto in città le occasioni non mancano, il condividere la città in pochi rende più facile la conoscenza, anche le ragazze rimaste al lavoro vogliono la loro parte di divertimento, forse e più di quelle in vacanza sulle spiagge dove gli stimoli e le proposte superano il livello di sopportazione.

Un classico posto molto battuto sono le piscine, si frescheggia sguazzando in acqua ed in più ci si masturba le pupille commentando con gli amici quella o quell’altra topetta.

Non amo le piscine, si sguazza sempre nella stessa acqua, inoltre è un posto rumoroso e più adatto ad un estroverso che a me; se proprio le dovessi consigliare, lo farei quando c’è poca gente e non quando sono strapiene causa afa estiva.

D’estate escono proprio tutti, belli e brutti, quindi anche l’unico buon momento per rimorchiare che è la sera, con le sua miriadi di feste, sagre ed eventi che si tengono su e giù per lo stivale, attira ed è invasa da folle di persone che contribuiscono ad aumentare il caldo percepito.

Comunque lamentarsi non serve a niente:

a più di uno in questi giorni ho detto chiaramente di comprarsi un condizionatore o un raffrescatore e quindi smettere di rompere i coglioni con il fatto che anche la notte passata non ha dormito!

Come sarebbe a dire, sei capace di spendere una marea di euro nelle cazzate più assurde e poi non dormi la notte, schianti il giorno e non spendi 100/200 euro per stare meglio, stiamo scherzando?

Anche perché alla fine la domanda è un’altra:

se uno già non riesce a dormire che è un’attività(si fa per dire) in cui si sta fermi o quasi ed anche il metabolismo rallenta, mi dici come fai a scopare?

Quindi aria condizionata, climatizzatore o raffrescatore è d’obbligo nella casa di ogni Seduttore(o aspirante tale) che vuole continuare la sua normale attività anche con 40° gradi all’ombra:

dirò di più, non vedo attività migliore da fare per proteggersi dalla calura estiva.

Vuoi mettere la soddisfazione, mentre gli altri si lamentano che non dormono dal troppo caldo, tu scopi tranquillamente sudando appena un po’ e dopo ti fai una bella dormita riposante:

il seduttore sa che certe cose non sono una spesa, bensì un investimento che aumentano sensibilmente la qualità della vita(in questo caso anche di quella sessuale).

Un altro vantaggio di queste temperature è che a letto si possono fare dei piccoli “giochi” impensabili d’inverno:

tra i più comuni il ghiaccio, ma per i golosi c’è il gelato, le fragole e panna e qualsiasi altra cosa fresca vi venga in mente.

Se non avete una donna delle pulizie che si occupa della biancheria(disfare e fare il letto, lavare le lenzuola, e stirarle) vi consiglio di fermarvi al ghiaccio, che è anche quello più versatile e che può dare le massime sensazioni e soddisfazioni.

Non scendo nei particolari, il sesso è fantasia, se già non vi sono venuti in mente almeno dieci usi diversi del ghiaccio, potreste avere il Testosterone basso causa troppo caldo e poco sesso:

compratevi il condizionatore!

Sergio

Caverna a fdilo d'acqua in un ghiacciaio

Veduta di topa diaccia marmata dovuto ad uso eccessivo di ghiaccio nei giochi erotici…

Lascia un commento